Aversa

Tribunale, Fedele: “Ora raddoppieremo il nostro impegno”

Pasquale FedeleAVERSA. Nel corso della seduta consiliare sul Tribunale di Napoli Nord ad Aversa, l’avvocato Pasquale Fedele, presidente dell’Associazione Forense Normanna, ha rilasciato alcune dichiarazioni.

Presidente, siamo giunti ad un traguardo storico, possiamo dirlo, anche grazie ad un vostro lavoro certosino. È noto che voi, attraverso l’Associazione Forense Normanna, avete contribuito ad un innalzamento del ruolo dell’avvocatura, attraverso una formazione sempre all’avanguardia, risultando competitivi su scala nazionale. Però, cerchiamo di inquadrare come si è giunti a tale traguardo. «Volendo spiegare come si è giunti a questo storico traguardo, è necessario tracciare una cronistoria, seppure breve, della vicenda. Tutto ha inizio con la cosiddetta spending review, locuzione con la quale si denomina il programma di ridurre, costi eccessivi della pubblica amministrazione. L’operazione, condivisibile sotto numerosi aspetti, tende ad un impiego oculato della spesa, ad una riduzione degli sprechi e ad evitare una gestione poco attenta delle risorse. Il contenimento della spesa pubblica ha ispirato numerose proposte e scelte, quali: la (assai probabile) soppressione delle province, i tagli alla burocrazia e la “riforma della geografia giudiziaria”.

Spieghiamo in cosa consiste questa “riforma della geografia giudiziaria”. «Bene, sempre per contenere i costi, ed evitare spese eccessive, sono state soppresse le sezioni distaccate dei Tribunali ed i Tribunali minori, ed in tutta Italia, la giustizia sarà amministrata nei Tribunali Circondariali. Per la razionalizzazione del sistema la riforma ha istituito un nuovo Tribunale, che abbraccia tutta l’area di Napoli Nord. Arriviamo, così, alla vexata quaestio della sede del Tribunale di Napoli Nord, che ha visto protagonista la città normanna. Il Tribunale di Napoli Nord, abbraccia diversi territori, tra cui: Aversa, Afragola, Casoria, Frattamaggiore, Giugliano e Marano. Il Ministero della Giustizia ha effettuato una ricognizione delle potenzialità di tutte le città del nuovo circondario per la scelta della migliore sede. Vi è stata una meritoria gara di generosità delle città interessate, che vanno tutte ringraziate per la loro disponibilità. La città di Aversa ha lavorato senza sosta per offrire la migliore soluzione al minor costo ed ha soddisfatto tutti i requisiti richiesti dal Ministero della Giustizia».

Sono state mosse anche polemiche sulla mancanza di infrastrutture. «Si, è vero. Ma è chiaramente un falso problema. Come hanno ribadito, i Senatori Giuliano e Romano ed il Sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco, la città di Aversa si trova al centro di importanti snodi stradali, ferroviari ed è servita da due stazioni della metropolitana, quindi, perfettamente collegata, inoltre, il Castello Aragonese, vanta tre aree molte vaste adibite a parcheggio».

Quali sono i vantaggi con l’istituzione di un nuovo Tribunale? «Sono davvero tanti. Questa scelta è di fondamentale importanza per tutto il territorio, creerà nuove opportunità di lavoro, soprattutto per i giovani avvocati, dando loro una prospettiva rosea di futuro. È un evento storico, fondamentale per lo sviluppo del territorio. La determinazione di istituire la sede del Tribunale Napoli Nord ad Aversa ha dimostrato che, con il lavoro e l’impegno di tutti, si possono raggiungere eccezionali traguardi. Raddoppieremo il nostro impegno».

di Marian Gargiulo

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico