Aversa

Strisce da gialle a blu: protestano i residenti

 AVERSA. Continua a creare polemiche l’applicazione dell’ordinanza, numero 175 del 3 luglio, che ha trasformato in blu gli stalli di sosta gialli riservati ai residenti, tracciati nelle diverse zone della città.

Dopo le osservazioni fatte da Giuseppe Oliva, fondatore e rappresentante del Comitato Strisce Blu, che, dal suo blog, ha puntato il dito sulla decisione del primo cittadino perché sarebbe stata presa, sostiene, senza una delibera di giunta ma solo con un’ordinanza sindacale creando, a suo dire, un’anomalia amministrativa che potrebbe portare ad una valanga di ricorsi, arrivano le proteste dei residenti che si vedono, di fatto, privati degli stalli di sosta perché, essendo diventati blu, sono utilizzati anche da non residenti con pagamento del ticket orario.

“La ragione della protesta – dice un residente di via Tiziano – è legata alla mancanza di corrispondenza fra quanto dispone l’ordinanza e la sua applicazione”. Per il residente, che si fa portavoce del dissenso generale, “l’ordinanza è chiara e recita che ‘nelle aree ricadenti di cui al punto 1) ricadenti nella zona B4 (vale a dire via Raffaello, via Botticelli, via Michelangelo, via Giotto da via Raffaello a via Michelangelo, piazza Bernini, via Caravaggio, via de Chirico, via Gemito, via Tiziano, via Di Jasi, via Garofano, viale e Piazza degli Artisti) è consentita la sosta senza limitazioni orarie alle auto intestate ai residenti muniti di specifico permesso’”. “Ma -osserva il residente – la segnaletica non conferma questa tesi. Per rendersene conto basta fare un giro per le zone B4 e verificare la segnaletica installata”.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico