Aversa

Strisce blu, verso un altro affidamento provvisorio

 AVERSA. Nubi all’orizzonte in materia di sosta a pagamento ad Aversa. Dalla prossima settimana, infatti, scade il contratto con la cooperativa composta dai 13 ausiliari del traffico per la gestione delle strisce blu nella città normanna e non potranno esserci ulteriori proroghe con affidamento diretto.

Quest’ultimo, infatti, è possibile solo in costanza di gara indetta. Ma per Aversa la gara indetta nei primi mesi dell’anno è andata deserta. E non pochi giorni fa, ma oramai quasi cinque mesi or sono. Dobbiamo, infatti, risalire al 12 aprile scorso, data in cui scadeva il termine per la presentazione delle offerte. In quella occasione la commissione di gara non ha potuto far altro che limitarsi a constatare che non c’era stata alcuna offerta, che le condizioni poste dall’amministrazione guidata dal sindaco Giuseppe Sagliocco non erano state considerate appetibili dalle imprese che operano nel settore.

“E questo lunghissimo periodo – ha dichiarato il consigliere comunale del Partito Democratico, Marco Villano – ha visto un preoccupante immobilismo di questa maggioranza di centrodestra, sempre troppo occupata a litigare al suo interno per essere attenta ai problemi reali della città. Con le strisce blu si toccano diversi settori da quello dell’occupazione, delle entrate nelle casse comunali sino alla mobilità dei cittadini”.

Qualcosa, in verità, il primo cittadino ha fatto. Il settore è stato sottratto dalle competenze del dirigente della polizia municipale e andato al dirigente Alessandro Diana che, oramai, è divenuto una sorta di plenipotenziario con competenze che vanno dal settore dei lavori pubblici a quello dell’urbanistica. Per continuare ad assicurare lo stipendio agli attuali addetti al servizio, il sindaco potrebbe emanare un’ordinanza cosa che, come si sa, è consentito in caso di necessità ed urgenza.

“Se così fosse, se questo sarà il modo di operare, – è ancora Villano a parlare – si tratterebbe, però, di mettere una toppa a tanta, troppa negligenza. Inoltre, ancora una volta il sindaco rafforzerebbe il fatto di continuare ad essere il podestà assoluto che va avanti senza avere in alcun conto, non dico le opposizioni, ma i suoi stessi alleati ridotti a sudditi supini che hanno anche il timore di avanzare proposte”.

E che in maggioranza il tema non sia stato trattato trova una conferma nelle dichiarazioni del coordinatore cittadino e consigliere comunale, Luciano Luciano, secondo il quale il tema strisce blu non è stato oggetto di riunioni delle forze politiche che compongono la maggioranza di centro destra. “In questa settimana – ha dichiarato Luciano – non potremo non interessarcene. Il servizio è andato via via peggiorando. Basti pensare che non ci sono più nemmeno i parchimetri. Bisognerà ridisegnare il tutto e capire cosa non ha funzionato in occasione della precedente gara andata deserta e, soprattutto, non possiamo andare avanti a colpi di affidamenti provvisori”.

Sulla stessa scia anche il capogruppo consiliare dell’Udc, Orlando De Cristofaro, che sottolinea come “ormai in maggioranza non vi sono condivisioni. A settembre credo che bisognerà rivedere le regole”.

Da parte sua, il sindaco Sagliocco, serafico, ha assicurato Luciano che gli chiedeva lumi: “In settimana il dirigente del settore, in attesa della nuova gara, affiderà il servizio alla cooperativa composta dagli ausiliari così come avvenuto sino ad oggi, assicurando loro il posto di lavoro”. Ad oggi, per la cronaca, gli affidamenti diretti agli ausiliari vanno avanti da oltre un anno.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico