Aversa

San Domenico, Udc propone sistemazione del giardino

 AVERSA. Circa 40 anni fa fu realizzato un fabbricato di due livelli nel giardino del complesso di San Domenico, di proprietà del Comune di Aversa, da destinare a caserma dei Vigili del Fuoco.

Successivamente fu realizzata a ridosso del coro gotico della chiesa anche la torre per le esercitazioni dei vigili. Agli inizi degli anni ‘90 l’amministrazione comunale mise a disposizione del comando provinciale dei Vigili del Fuoco un’area in via del Popolo per la realizzazione di una nuova caserma, attualmente funzionante.

Da oltre 20 anni l’edificio in via San Domenico è abbandonato, in uno stato fatiscente e non più destinato all’uso per il quale l’amministrazione aveva concesso l’area. In via San Domenico, e con ingresso anche da via Castello 9, vi è un’altra area destinata originariamente a mercato ittico ed attualmente utilizzata come deposito dall’ufficio lavori pubblici del Comune. Su quest’area furono edificate alcune tettoie con strutture metalliche utilizzate per il mercato ittico.

All’area in questione si può accedere anche da via Castello attraverso l’ingresso di un edificio su due livelli prospettante su piazza Normanna e un tempo pertinenza del convento domenicano. L’edificio è caratterizzato, all’esterno, da un’edicola in stucco di gusto barocco, al piano terra, e da una meridiana al livello di copertura.

I consiglieri comunali dell’Udc ora propongono un piano di sistemazione. In particolare, “la rimozione delle tettoie metalliche esistenti nell’area dell’ex mercato ittico e l’unificazione della stessa con quella ottenuta demolendo l’attiguo fabbricato, ex caserma dei Vigili del Fuoco, per ottenere una piazza di circa 1350 metri quadrati fruibile da cittadini; la ristrutturazione in un primo momento limitata alle murature esterne e alla tettoia dell’edificio su due livelli (salvo a definire in una fase successiva il suo utilizzo)”.

Inoltre, “la pavimentazione, con masselli di pietra lavica di spessore 8 centimetri lavorati a puntillo sulla faccia vista, dell’intera area con le necessarie pendenze per convogliare le acque meteoriche verso la rete fognaria attraverso sufficienti caditoie; la piantumazione di non più di 5 alberelli di arancio lungo la direttrice che va da via Cappuccinelle a piazza Normanna; e l’installazione di non più di quattro panchine lungo la stessa direttrice”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico