Aversa

Movida, i consiglieri propongono un “patto per la notte”

 AVERSA. Un “patto per la notte” per cancellare gli eccessi negativi della movida, è quello che i consiglieri comunali del Pdl Gianpaolo Dello Vicario, Gino Della Valle e Michele Galluccio, l’indipendente Imma Lama, e gli esponenti di “Noi Aversani” Paolo Galluccio e Nico Nobis, …

… chiedono venga messo all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale attraverso una specifica mozione presentata al presidente dell’Assise nella giornata di venerdì.

“Considerando l’importanza dell’argomento sentito in maniera forte dalla cittadinanza e sottolineato in tante occasioni dalla stampa, ci è parso necessario dare una accelerazione alla soluzione del problema che, ad oggi, sembra ancora in alto mare malgrado le ordinanze sindacali”, afferma Michele Galluccio, tra i promotori dell’iniziativa, che ricorda il nulla di fatto nella seduta del consiglio comunale del 22 marzo in cui non solo non venne discussa ma addirittura venne ritirata la mozione del consigliere Della Valle avente ad oggetto proprio la questione della movida di via Seggio a seguito della proposta avanzata dal sindaco di procedere alla convocazione di un apposito Consiglio Comunale monotematico in considerazione dell’importanza rivestita dall’argomento.

“Quel consiglio – ricorda Galluccio – non si è tenuto più e in seguito il sindaco ha emesso prima una ordinanza, la numero 93 che ha creato motivo di malcontento tra gli operatori del settore che si sono rivolti al Tar”. “In seguito – continua il consigliere – dal momento che il tribunale amministrativo aveva accolto il ricorso ha immediatamente firmato una nuova ordinanza che ha alimentato il malcontento anche dei residenti di via Seggio”. “Tant’è che ancora oggi –sottolinea Galluccio – persiste lo stato d’invivibilità di via Seggio e di tutte la altre zone della città sede della movida come Parco Argo, Parco Coppola, via Modigliani dove si registrano continue proteste a causa dell’inquinamento acustico prodotto da schiamazzi notturni e piccole baruffe che ne disturbano pesantemente il riposo notturno creando una situazione insostenibile”.

“A causa dei comportamenti irresponsabili e incivili degli avventori, molte volte sotto l’effetto dell’abuso di bevande alcoliche, le strade sede dei locali della movida negli ultimi mesi. in modo particolare Via Seggio, si trovano – sottolinea il consigliere – in situazione di forte degrado ambientale ed igienico urbano con la presenza, a fine nottata, di rifiuti di ogni genere, deiezioni comprese. Inoltre sono oggetto di un aggravamento del fenomeno della sosta selvaggia effettuata persino davanti agli accessi dei garage e dei passi carrabili degli edifici”.

“Se a questo sin aggiunge che lo stazionamento in strada dei numerosi clienti degli esercizi impedisce persino l’accesso pedonale alle abitazioni dei residenti è comprensibile – dice Galluccio – l’insofferenza dei residenti”. Da qui la necessità di proporre all’attenzione del consiglio comunale una mozione finalizzata a: “Istituire una commissione speciale, cosi come previsto dal nostro regolamento del consiglio Comunale (articolo 76), costituita da consiglieri comunali, rappresentanti degli imprenditori dei locali, delle associazioni di categoria, Comitati dei residenti delle zone interessate, con il coinvolgimento delle forze dell’ordine nazionali nelle forme istituzionali previste, finalizzata a concertare, definire, concordare comportamenti, regole ed impegni degli esercenti con incontri con cadenza quindicinale. Il tutto finalizzato ad un miglioramento delle condizioni di vivibilità nelle zone dalla ‘movida’ e al raggiungere un giusto punto di sintesi per la convivenza civile, a tutela sia di chi nel centro storico abita e vive, sia di chi ci lavora, sia di chi lo frequenta. Istituire una Ztl, negli orari e nelle strade della ‘movida’”, con varchi presidiati da sistemi di controllo elettronici, con l’installazione di telecamere per la lettura delle targhe dei veicoli, pannelli informativi a led e semafori, a valere sul redigendo Bilancio di previsione 2013. Accelerare le fasi procedurali per l’intervento previsto dal progetto dal più Europa ‘Rete Wireless e video sorveglianza’ per Installare un impianto di video-sorveglianza nel centro storico dove la criticità del fenomeno è più sentita. Istituire un’altra pattuglia notturna di vigili urbani per controllare le altre aree della movida come parco Argo e Parco Coppola eliminando per il periodo estivo fino a meta ottobre le pattuglie impiegate per i roghi negli altri paesi dell’agro per avere maggiore personale per espletare il servizio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico