Aversa

Estate ad Aversa senza fondi

 AVERSA. La canonica rassegna di spettacoli estivi che punta ad
allietare le serate degli aversani rimasti in città quest’anno sembra non
decollare per problemi legati alla spending review.

«Non avendo ancora
approvato il bilancio per l’anno in corso, – ha dichiarato l’assessore Romilda
Balivo, che ha tenuto anche a precisare che la materia è di competenza di più
assessorati – credo non saremo in grado di allestire un cartellone organico, ma
a dare vita ad una serie di interventi estemporanei che, comunque, hanno
l’obiettivo di rendere meno gravosa la presenza in città in questi mesi estivi.
Tutto questo, ovviamente, non ci impedirà di dare vita a manifestazioni rivolte
soprattutto alla terza età».

In questo senso, l’esponente della giunta di centro
destra capeggiata dal sindaco Giuseppe Sagliocco sottolinea come già nei
prossimi giorni saranno stabilite una serie di date per portare in piazza la
proiezione di pellicole cinematografiche e spettacoli teatrali rivolti
soprattutto alla fascia della terza età che è quella più esposta alla
solitudine nei mesi estivi con i parenti in vacanza.

La stessa assessora in
quota Udc evidenzia che, comunque, sempre nel filone delle iniziative estive,
così come avvenuto anche gli altri anni, saranno inclusi i festeggiamenti in
onore di Maria Santissima di Casaluce, compatrona della città, previsti tra il
5 e il 12 settembre prossimo, includendo, come prassi, un concerto musicale con
la presenza di cantanti o gruppi di rilevanza nazionale. Critico sulle scelte
dell’amministrazione il consigliere comunale del Pd Marco Villano, secondo il
quale «questa maggioranza si limita solo a proclami. Si era parlato di Aversa
città a vocazione turistica, ma per il turismo o manifestazioni che possano
incrementarlo non è previsto nemmeno un centesimo. Le vecchie amministrazioni
di centro destra facevano iniziare il cartellone estivo a stagione inoltrata,
quella attuale nemmeno questo riesce a fare».

Un’apertura, invece, viene dalle
associazioni cittadine dei commercianti con i responsabili di Ascom, Franco
Candia, e Confesercenti, Pina Giordano, che, pur non placandosi le polemiche
intorno al flop della manifestazione “Saldi a mezzanotte” con un relativo
scambio di accuse sull’insuccesso, affermano: «In verità, nel passato, le nostre
associazioni non hanno mai partecipato all’organizzazione di Estate ad Aversa,
al contrario di quanto avviene per il cartellone natalizio. Questo, però, non
toglie che se l’amministrazione comunale ritenga di coinvolgerci, saremo pronti
a fare la nostra parte».

«Con la scelta di Aversa quale sede del tribunale di
Napoli Nord – concludono i due rappresentanti di categoria – la nostra città è
entrata in una dimensione diversa. Non possiamo continuare a vivacchiare. Siamo
tenuti, ognuno per il proprio ruolo ad intraprendere iniziative commisurate
alla nuova realtà dei fatti».

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico