Aversa

Della Valle a Sagliocco: “Benvenuto sul carro armato”

 AVERSA. “Benvenuto sul carro armato!”. Ironico il commento del consigliere Gino della Valle sulle dichiarazioni del sindaco Sagliocco …

… che, utilizzando un’incitazione del coordinatore provinciale del Pdl, Pasquale Giuliano, ha risposto “vado a carro armato” ai tre consiglieri “dissidenti” (lo stesso Della Valle, insieme a Dello Vicario e Michele Galluccio) che stanno contestando apertamente il suo modo di operare nel partito. “Alcuni di noi – ribatte Della Valle al primo cittadino – sono da dieci anni sul carro armato, da soli, senza aspettare né permessi né incitamenti da chicchessia. Sapere che il sindaco abbia deciso di dotarsi anche lui di un automezzo così utile in queste zone è una vera gioia”.

Poi Della Valle sottolinea: “Vorrei assicurare il primo cittadino che non c’è nessun risentimento nella mia azione politica perché quel tipo di sentimento è proprio di chi ha degli interessi personali e particolari. A noi consiglieri spetta il ruolo di controllo a cui personalmente non voglio, non posso e non debbo rinunciare”.

E qui il riferimento all’invio di atti in procura riguardanti alcune azioni amministrative della precedente giunta: “Mi sembra del tutto evidente – sostiene l’esponente del Pdl – che l’invio di atti in procura è un dovere ed un obbligo da parte tutti i cittadini che vengano a conoscenza di ipotetici reati e a maggior ragione per chi occupa una carica pubblica. Aspetteremo con rispetto i risultati della magistratura anche su questa ultimo caso e poi li commenteremo. Più di una volta il mio nome è stato accostato a vicende poco chiare da politici di lungo corso e sedicenti giornalisti. In questi dieci anni che mi occupo della città come amministratore non ho mai fatto ricorso a querele ma purtroppo da oggi in poi, contrariamente al mio modo di agire, mi vedrò costretto ricorrere sistematica a tale strumento ogni volta che sarà necessario”.

Sulla questione via Rossa, dove insiste uno standard urbanistico per la cui bonifica si è atteso lungo tempo, Della Valle dice di non aver alcun commento da fare, limitandosi a far sapere: “Ho sporto denuncia contro ignoti a tutela del Comune di Aversa e del sottoscritto, ai carabinieri, che credo stiano svolgendo le loro indagini”.

E ancora la questione Ctp: “Non capisco ancora perché ci si ostini a difendere l’indifendibile, in merito al permesso a costruire numero 71/2013 riferito all’area Ctp di piazza Sant’Anna. A differenza di qualche malevolo opinionista cittadino ,però, credo fermamente che il sindaco stesse studiando la questione della palazzina a servizi nell’area ex Ctp e si sia reso conto dell’errore commesso nel rilascio del permesso e stia cercando una soluzione. Credo quindi che non ci sia nessuna volontà di nascondere la verità con una cortina fumogena ma solo la volontà di trovare la giusta strada Amministrativa per realizzare quello che il Consiglio Comunale nel 2003 deliberò dando il via libera alla transazione del 2004. Quello che asseriscono certi retroscenisti cozzerà sicuramente con una realtà chiara e manifesta. Sono convinto che il sindaco, facendo valere tutta la sua autorità, procederà a diffidare il Consorzio Trasporti Provinciale ad ottemperare a quanto stabilito nel contratto. Del resto se io stessi dicendo inesattezze sarei già stato querelato”.

“Per dare più forza all’azione dell’esecutivo – conclude Della Valle – nei prossimi presentero al protocollo generale un’interrogazione che, in sostanza, chiederà, in modo netto se il parcheggio interrato si farà o meno”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico