Teverola

Gd, 22 giugno: convegno di ludopatia

 TEVEROLA. I giovani democratici di Teverola Sezione ” Peppino Impastato ” organizzano per sabato 22 giugno ore 18 e 30 presso l’aula consiliare il primo convegno sulla ludopatia.

Nel corso dell’incontro sarà proiettato il cortometraggio, del giovane regista, Antonio Di Martino “Makinette” sulla dipendenza da slot machine. Alla fine del corto sarà aperto un dibattito al quale interverranno, il regista Antonio Di Martino, Paolino Gennaro Forchia segretario G.d. Teverola, il dottor Silvano Sarno Counsellor in psicanalisi evolutiva integrata, il dottor Giovanni Capuano Psicologo clinico. A moderare l’evento sarà Pasquale Gnasso, Presidente G.d. Teverola.

In una nota diffusa dai giovani democratici si legge che “la ludopatia è un disturbo del comportamento che, anche se rientra nella categoria diagnostica dei disturbi ossessivo-compulsivi, ha una grande attinenza con la tossicodipendenza, tanto da essere inquadrato nell’area delle cosiddette ‘dipendenze senza sostanze’”.

L’importanza di argomentare riguardo questa che viene annoverata come una vera e propria patologia – si desume ancora dalla nota – è testimoniato anche dall’interesse governativo che portato alla formazione di un vero e proprio decreto, il decreto “Balduzzi”, che “all’art. 7 prevede l’obbligo per i gestori di esporre materiale preventivo prodotto dalle Ulss, con relative sanzioni. Il testo recita: ‘(…) i gestori di sale da gioco e di esercizi in cui vi sia offerta di giochi pubblici, ovvero di scommesse su eventi sportivi, anche ippici, e non sportivi, sono tenuti a esporre, all’ingresso e all’interno dei locali, il materiale informativo predisposto dalle aziende sanitarie locali, diretto a evidenziare i rischi correlati al gioco e a segnalare la presenza sul territorio dei servizi di assistenza pubblici e del privato sociale dedicati alla cura e al reinserimento sociale delle persone con patologie correlate alla G.A.P”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico