Succivo

Giochi d’estate, plauso di Dell’Aversana: “Peccato disinteresse amministrazione”

Franco dell'AversanaSUCCIVO. Sta riscuotendo un grande successo di partecipanti e di pubblico la quarta edizione di “Questi pazzi giochi d’estate- Memorial Antonio Tinto”.

Il Remake de celeberrimi Giochi Senza Frontiere in salsa succivese, è stato organizzato come sempre dall’ associazione di volontariato Liberalamente, presieduta da presidente Antonio Mitrano.

Alla manifestazione, partita venerdì sera e che si concluderà domenica sera, in corso di svolgimento presso il Campo Sportivo “Papa Graziano” stanno partecipando più di 150 atleti provenienti da svariati centri della provincia di Caserta e dall’hinterland partenopeo, ch stanno dando vita a sfide entusiasmanti e rocambolesche.


Ma l’evento, che non può fregiarsi di alcun contribuito pubblico, oltre a quella ludica, ha anche un finalità più nobile. L’intero ricavato della manifestazione infatti sarà devoluto alle persone meno abbienti di Succivo. Un plauso agli organizzatori arriva dal consigliere comunale, del gruppo “Progetto per Succivo”, Franco Dell’Aversana, che sottolinea “il successo di una manifestazione entrata ormai nel costume della nostra comunità. Centinaia di ragazzi e non si danno battaglia in sfide che suscitano l’entusiasmo delle migliaia di spettatori accorsi sul campo sportivo. Un’iniziativa che ha anche il pregio di coniugare svariate finalità dall’alta valenza sociale, come quella della sana aggregazione giovanile, strumento utilissimo per combattere ogni forma di devianza sociale”.


Ma Dell’Aversana non esime dal tirare le orecchie all’amministrazione comunale. “Spiace che l’ente civico non abbia dato alcun tipo di contributo a questo appuntamento disinteressandosene, nonostante l’alta valenza che eventi del genere rivestono. Mi chiedo se un’amministrazione comunale non sostiene tali manifestazioni quali sono quelle che meritano appoggio? ”

“Credo – sottolinea ancora l’esponente dell’opposizione- che non bisogna mai dimenticarsi che il fine più alto e nobile dell’azione amministrativa sia quello di essere al fianco di quanti, con il proprio disinteressato impegno, si prodigano per uno sviluppo sano del tessuto sociale cittadino, che si realizza attraverso momenti del genere in cui si compire il miracolo dell’aggregazione attorno al gioco e nel quale un’attenzione particolare è riservata ai più bisognosi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico