Succivo

Al via la 11esima Giornata dell’Insieme a Teverolaccio

 SUCCIVO. Si concluderà sabato 16 giugno, nell’Antico Casale di Teverolaccio, l’undicesima “Giornata dell’Insieme” dell’Associazione di Volontariato “Casa della Vita”.

L’associazione, divenuta nel corso di un ventennio, punto di riferimento per tante famiglie in difficoltà della zona atellana, vede nella festa un’occasione per sostenere il proprio centro diurno, frequentato stabilmente da circa trenta ragazzi portatori di handicap. Si inizia martedì, ore 20, con la presentazione del libro della prof.ssa Eleonora Avanzo “Docente per amore, pensionata per prodotto scaduto”. Giorno mercoledì alle ore 19,30 è prevista una tavola rotonda sul tema “Affettività di un diversamente amato”.

Interverranno il Consigliere Regionale Nicola Caputo, il dott. Gennaro Imperatore già garante dell’Infanzia Regione Campania, il dott. Luciano De Leonardis psicologo, la dott.ssa Tonia Conte consulente alla Pari Montecatone, la dott.ssa Laurino Stefania psicopedagogista, il dott. Alessandro Ferrara testimonial Unicef; modera la dott.ssa Annalisa Marinelli, testimonianze del gruppo genitori. L’Introduzione dei lavori è affidata al dott. Gennaro Capasso, presidente dell’Associazione “Casa della Vita” che tanto si è impegnato per la realizzazione di quest’appuntamento.

A conclusione della tavola rotonda è prevista la proiezione di un video inerente al tema. Giovedì 13 giugno alle ore 20,00 si inizia con l’apertura dello stand gastronomico a cura dei volontari di “Casa Della Vita” Alle ore 20,30 c’è la rappresentazione teatrale “Pinokkia” a cura degli alunni del Liceo scientifico E.Fermi di Aversa, mentre alle ore 21,30 è previsto un concerto musicale curato dal maestro Salvatore Prezioso, sempre con i ragazzi dell’Enrico Fermi.

Venerdì alle ore 20,30 è previsto il I° Concorso Atellano di Cake Designer a cura di Titty Arpile e Giustina Corso. Evento clou sabato 15 giugno. Ore 20,00 apertura dello stand gastronomico con i volontari di “Casa della Vita” con animazione a cura dell’agenzia Cose da Pazzi. Alle ore 20,30 grande spettacolo teatrale “Cappuccino Rosso” di. Gennaro Capasso e la regia di Paolo Fabozzo con i ragazzi disabili Mariangela Sorvillo, Vittorio Vitale, Valeria Gifuni, Raffaele Iuliano, Linda e Loredana Maiole, Angela Turco, Marco Monda, Milena Di Santillo, Mimmo Colella, Sigismondo Ricciardi, Carmine e Maria Russo, Luana Di Pasquale, Pasqualina Compagnone, Carmela e Massimo Lavino, Franca Franzese, Michele Cardillo, Patrizia Perrotta e la collaborazione di Maria Luisa Bosso.

L’evento, divenuto un lieto appuntamento, vede ancora una volta protagonista i ragazzi disabili, ai quali il direttore teatrale Paolo Fabozzo, dedica, quale frutto di innumerevoli prove durate tutto l’anno, la magia del teatro. La passione, la pazienza, la competenza e l’amore, con cui Paolo Fabozzo, guida i ragazzi nel corso dell’anno, rende possibile questa meravigliosa avventura creando un’atmosfera di sensibilizzazione e socializzazione del lavoro di gruppo. Chiuderà lo spettacolo una performance canora dei ragazzi dell’Associazione con il maestro Andrea Carbone.

Alle ore 21,30 è prevista una performance di teatro danza “Parlami d’Amore” di Maria Rosaria La Canfora. Chiusura della serata con l’estrazione della lotteria. Domenica 16 giugno chiusura della XI Giornata dell’insieme con la rappresentazione teatrale “A Cardella” con Paolo Fabozzo e Eleonora Ricciardi, regia di Gennaro Capasso.

In definitiva, la “Giornata dell’Insieme” è una festa rivolta ai ragazzi diversamente abili della zona atellana che frequentano il centro a conclusione del progetto di laboratorio creativo svoltosi durante l’anno sociale. Sì, perché i veri protagonisti sono Loro i ragazzi di Casa della Vita. Con i ragazzi dell’Associazione noi volontari, abbiamo imparato ad essere spontanei e a fare le cose così come vengono, anzi come dice Assunta D. “Fai come sai, poi vedi”.

Comunque possiamo solo dire “grazie di esistere”, ci avete dato molto, ci avete fatto crescere umanamente, e ci avete dato la vostra amicizia, ci avete fatto trovare altri amici, come il maestro presepiale Mario, sia tra i volontari che tra gli educatori e gli operatori; avete dato un “senso alla nostra vita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico