Sant’Arpino

Numeri straordinari per la 21esima Sagra del Casatiello

 SANT’ARPINO. Se ce ne fosse stato bisogno puntuale è arrivata la riprova. La Sagra del Casatiello è entrata nel costume dei campani.

A dimostrarlo, per l’ennesima volta sono i numeri, i volti, l’entusiasmo, in una sola parola la partecipazione alla 21esima edizione che si è svolta lo scorso fine settimana a Sant’Arpino. Decine di migliaia le persone accorse da ogni angolo della Campania, e dalle regioni limitrofe, hanno trasformato il comune atellano nella capitale dell’enogastronomia del Mezzogiorno d’Italia. Il tutto grazie ad un mix perfetto di cibo, cultura, spettacoli, tradizioni, folklore, antichi mestieri e via discorrendo. Ed è immensa la soddisfazione fra gli organizzatori della manifestazione. Non a caso nel tracciare un primissimo bilancio il presidente della Pro Loco cittadina, l’instancabile Aldo Pezzella, parla di “un risultato per certi versi che oserei definire sconvolgente. Davvero non c’è stata soluzione di continuità, un fiume di persone ha invaso le strade di Sant’Arpino per celebrare tutti insieme questa magnifica festa di primavera”.

Di fattura straordinaria si sono rivelati i “tortani” dei cinque panificatori presenti che hanno sfornato prelibatezze a go go, come eccellente si è rivelato il cartellone di eventi messo in piedi, capace di spaziare dalla comicità degli artisti di Made in Sud, al folklore di gruppi che hanno fatto rivivere i bei tempi andati, passando per dimostrazioni di maestri ceramisti, esibizione di giovani talenti canori, di stilisti in erba ed affermati, di scuole di ballo, senza dimenticare la solidarietà con il commovente messaggio lanciato da un padre calabrese in favore di sua figlia afflitta da una malattia rara e per la quale nella serata conclusiva c’è stata una vera e propria gara di solidarietà.

“Nel dare l’appuntamento all’edizione 2014 – dichiara ancora il presidente Pezzella – non posso non ringraziare quanti hanno reso possibile la riuscita di questa magnifica manifestazione, dai membri della Pro Loco, a tutti i volontari che hanno collaborato, passando per i panificatori, gli artisti intervenuti, e le istituzioni, a cominciare da quella comunale, che hanno collaborato. Appuntamento dunque fra 365 giorni per la 22esima Sagra del Casatiello”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico