Sant’Arpino

Ad: “Capone, prima pollo da spennare, ora kamikaze”

 SANT’ARPINO. L’ormai non più leader della minoranza, ma sempre più isolato, bastonato e kamikaze Francesco Capone, dopo aver perso sonoramente le elezioni comunali e non aver avuto neanche il coraggio di farsi nominare capogruppo di minoranza, …

…tocca il fondo e in totale stato confusionale non solo va contro i suoi stessi consiglieri, ma cosa ancor più grave attacca in maniera vile e squallida, in consiglio comunale, il sindaco Di Santo e la sua maggioranza.

Caro Capone, la campagna elettorale è finita, fattene una ragione, hai perso le elezioni, la tua politica è stata fallimentare. Ciò ci induce a presumere e a prevedere, tenuto conto dei tuoi comportamenti in consiglio comunale, che di qui a poco ti dimetterai. D’altronde, la tua storia parla chiaro: sei stato presidente, sfortunatamente per Sant’Arpino, della squadra di calcio locale e ricordiamo bene che per un rigore concesso contro, nel dicembre 2009, ti sei dimesso. Non contento, per la tua megalomania, da presidente dimissionario ti sei cimentato come allenatore sempre della stessa squadra e nel settembre 2010, ovviamente dopo una brutta scoppola, ti sei dimesso.

Ma ciò che più conta, a proposito di previsioni, va segnalato che abbiamo colto nel segno ancora una volta, quando dicevamo che, appena finite le elezioni, i tuoi dipendenti santarpinesi, assunti prima e durante la campagna elettorale, sarebbero stati licenziati. Non è trascorso neanche un mese dalla tua batosta elettorale che hai già provveduto a licenziare parenti di candidati, alcuni eletti e altri della tua lista poco libera e per niente democratica.

Insomma, cari concittadini questo è Capone….anche se resta sospeso il giudizio sulle sue fortune imprenditoriali. Ma saranno veramente fortune? Rispetto, invece, alle gravi accuse che hai mosso in consiglio comunale, che fortunatamente sono agli atti e registrate, noi, persone per bene e di specchiata moralità, abbiamo già incaricato un legale di fiducia perché proceda a difendere la nostra onorabilità nelle opportune sedi giudiziarie.

Invece tu, codardo,subito dopo le nefandezze e le offese pronunciate in consiglio comunale, non solo sei scappato ma ti sei affrettato, tramite i tuoi giornalisti (speriamo per loro da te remunerati), a diffondere un comunicato stampa, stando attento a non incorrere in reati di diffamazione nel quale, invece, sei miseramente caduto il giorno prima.

Rispetto alle domande che ci hai posto le risposte te le diamo subito: innanzitutto il sindaco Eugenio Di Santo, che il popolo ha voluto rieleggere, ti ha dato nei fatti una risposta più che eloquente: 1100 voti di scarto! E l’assessore Brasiello, non solo è stato in prima linea in questa campagna elettorale, ma è stato, più di un candidato della lista di Alleanza democratica per Sant’Arpino, legittimato da tutti i componenti della coalizione nel ruolo che ha occupato e che occupa.

Per quanto riguarda il vicesindaco Fioratti di cui tutti conoscono l’umiltà e la disponibilità verso chiunque lo hai rappresentato addirittura a capo di una lobby affaristica, che è solo nel tuo immaginario degenerato e distorto… bastonato Capone.

In ordine alla presunta distrazione dell’assessore Zullo ti ricordiamo che lo stesso amministra e fa politica da decenni e che riguardo all’attenzione degli atti e alla correttezza umana potrebbe insegnarti tanto. E ancora, relativamente alla domanda posta da te, kamikaze Capone, e relativa allo studio Calabria fatta al capogruppo Angelo Lettera, dove lavora il cognato dello stesso, ti vogliamo precisare e segnalare che, grazie al fattivo e professionale lavoro di questo studio, il Comune di Sant’Arpino ha ottenuto dalla Regione Campania non solo il finanziamento dell’Auditorium, pari a 2 milioni di euro, e per il quale partiranno a breve e previo regolare gara di appalto i relativi lavori, ma anche, e soprattutto che, sempre grazie ad un apprezzato e validissimo progetto elaborato dal medesimo studio Calabria, si è ottenuto dalla regione Campania il finanziamento per la realizzazione dell’asilo nido comunale.

Infine, in relazione alle fesserie sul compenso professionale di 200mila euro per l’auditorium, che ti vengono suggerite e a cui credi e che ripeti come un pappagallo, vale la pena segnalare quanto sei “ignorante”. Bastava e basta leggere i relativi atti, che sono a tua disposizione negli uffici competenti, oppure rivolgerti al tuo capogruppo, Elpidio Iorio, che all’epoca era l’assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica, che ti poteva dare precise informazioni rispetto agli incarichi e agli importi. Questi ultimi sono di € 84,287 più iva versati all’ingegner Domenico Calabria per la progettazione generale; € 12,059 più iva versati all’ingener Angelo Perrotta da Succivo per il piano antincendio ed € 11,781, più iva versati all’ingegner Carmine Mangiacrapa da Lusciano per il piano per la sicurezza. Tecnici, questi ultimi due, di fiducia dell’assessore al ramo.

Una domanda, però, te la vogliamo fare anche noi. Ci dici, per favore, quanto hai speso per la campagna elettorale? Dalla tua risposta… che non ci sarà…. i cittadini capiranno di aver fatto bene a non eleggere a sindaco un megalomane dissipatore delle risorse proprie, figurarsi di quelle pubbliche. Capone… Capone…. già hai straperso, vedi di non accappottarti…..

Alleanza Democratica per Sant’Arpino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico