Santa Maria C. V. - San Tammaro

Villa comunale rimessa a nuovo

 SANTA MARIA CV. Partiranno giovedì 27 giugno i lavori di sistemazione della villa comunale di Santa Maria Capua Vetere.

Gli interventi prevedono, in particolare, una disinfestazione dell’intero parco, la pulizia del monumento, la realizzazione di una “dog area” nella zona retrostante, la pulizia e riattivazione delle fontane e infine il viale centrale sarà sistemato con fiori lungo tutto l’asse. A breve, inoltre, saranno ripristinate le plafoniere e le lampade della pubblica illuminazione. Dal 1 luglio, invece, sarà attivo il servizio di guardiania della villa, finalizzato a scongiurare atti vandalici, comportamenti incivili e a preservare il decoro e la funzionalità del “polmone verde” della città.

“Non ci sarà nessuna tolleranza – annuncia l’assessore Carmine Munno – nei confronti di chi, con atteggiamenti non consoni, sarà sorpreso a danneggiare un bene che è di tutta la collettività. Si invitano i cittadini ad attenersi allo scrupoloso rispetto delle regole e a collaborare con i guardiani in servizio, i quali allerteranno il comando dei vigili urbani laddove ravvisassero comportamenti da perseguire, con conseguente applicazione di sanzioni”.

In particolare, è stabilito il divieto di accesso alle biciclette nell’area centrale. I ciclisti potranno utilizzare solo il perimetro, con prudenza e con velocità idonea. E’ inoltre vietato giocare con palloni nella piazza centrale e nei pressi del monumento, che sarà chiuso all’accesso di chiunque. I proprietari di cani dovranno obbligatoriamente utilizzare l’apposita “dog area” con abbeveratoio, panchine, dispenser di presidi per la raccolta delle feci e cestini.

“Desidero ringraziare – conclude l’assessore Munno – i cittadini che contribuiranno al rispetto delle regole, oltre a tutti coloro che, tramite i social network, hanno partecipato alla definizione delle nuove norme comportamentali in villa comunale. E’ mia intenzione estendere queste forme di consultazione popolare anche ad altre decisioni e progetti per la città. Ringrazio l’associazione ‘Ciò che vedo in città’, il mio collega di giunta Carlo Russo, il comandante dei vigili urbani Francesco De Rosa e i volontari del gruppo comunale di protezione civile. Nel prossimo futuro, questo modello sarà applicato anche in altri luoghi di ritrovo e piazze della città”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico