Santa Maria C. V. - San Tammaro

“Ambiente a quattro zampe”, conclusa la campagna

 SANTA MARIA CV. Si è conclusa domenica scorsa la campagna di sensibilizzazione alla raccolta delle deiezioni canine “Ambiente a quattro zampe”, promossa dall’associazione “Ciò che vedo in città-Smcv” con l’associazione “Be Here Now”, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Capua Vetere.

L’iniziativa, durata un mese, è approdata nelle principali piazze sammaritane, dove gli associati hanno distribuito circa tremila volantini, sacchetti e palette per la raccolta dei residui organici, nonché snack per cani. Numerosi manifesti sono stati affissi in città a scopo informativo e divulgativo. Inoltre è stato realizzato un sondaggio, su un campione di cento cittadini, per attestare il loro grado di conoscenza in merito alle norme sanzionatorie per la mancata detrazione delle deiezioni e per verificare il possesso di strumenti idonei alla raccolta. Dai dati è emerso che l’80% dei sammaritani è a conoscenza delle norme, ma solo il 40% è munito dei sacchetti.

“Era doveroso sostenere questa campagna su un problema così importante – dichiara il sindaco Biagio Di Muro – per educare la cittadinanza al rispetto di un ambiente più pulito. L’obbligo di raccolta delle deiezioni di cani va applicato e chiederò personalmente di attuarlo in maniera più rigida. Invito anche i cittadini a un forte impegno civico, tramite controlli continui”.

“Il comando di polizia municipale – afferma il comandante Francesco De Rosa – si sta attivando, accogliendo la sollecitazione dell’associazione ‘Ciò che vedo in città-Smcv’, attraverso attrezzature idonee e controlli specifici, nei luoghi dove il problema è particolarmente sentito”.

L’iniziativa è stata sostenuta anche dall’assessore Carmine Munno: “La linea che l’amministrazione comunale intende adottare per dare seguito alla campagna è volta a potenziare il messaggio educativo, fino a farlo arrivare anche nelle scuole, affinché siano i figli a insegnare ai genitori le regole comportamentali da attuare. Sulla questione dei dog-box non è possibile dare una risposta immediata fino all’espletamento della gara d’appalto per l’assegnazione del servizio di raccolta dei rifiuti”.

Importante per l’iniziativa è stato l’impegno dell’assessore alla cultura Paolo Busico: “E’ stato un importante per l’amministrazione comunale – sostiene – cooperare con ‘Ciò che vedo in città-Smcv’, a dimostrazione che il Comune è vicino al mondo dell’associazionismo. Penso che sia produttiva la collaborazione con persone che hanno dimostrato di avere a cuore la città, impegnandosi senza alcuno scopo di lucro”.

“L’intera amministrazione comunale – dichiara l’assessore alla sicurezza Carlo Russo – ha ottenuto un risultato rilevante con questa manifestazione. Cercheremo di essere maggiormente attenti a questa problematica”. Gli associati Luigi Papale, Michele Aiezza, Mariagrazia Russo, Rossella Papale, Mariangela Mazza, Sofia Papale, Rosa Ianniello, con gli altri che hanno contribuito alla campagna, con il segretario Alessandra Santillo e il presidente Donato Trepiccione, hanno dichiarato di essere scesi in piazza con lo scopo di informare, educare e sensibilizzare la città, in particolare i padroni di animali, ad avere cura dell’ambiente che ci circonda.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico