Orta di Atella

Roseto: “Dal Pd tentativo di salvare l’anima”

Arcangelo RosetoORTA DI ATELLA. Ancora una volta la logica di scaricare proprie inefficienze e responsabilità dei guasti provocati nel nostro paese è la sola azione “politica” che attraverso qualche comunicato stampa, sottoscritto a nome del circolo Pd di Orta, si crede di salvare l’anima dagli stessi peccati di cui si vorrebbe prendere le distanze.

La finta difesa dell’ambiente e della salute pubblica e l’inutile tentativo di apparire come sostenitore degli interessi dei cittadini non regge, rispetto all’immobilismo totale dell’azione politica e organizzativa del gruppo dirigente del Pd, oggi completamente assente. All’autore materiale del comunicato va ricordato che, le uniche azioni di opposizione politica a questa maggioranza e impegni per la difesa ambientale, urbanistica e sociale in questo partito, è stata fatta, e oggi, ancora con più incisività , esclusivamente dagli attuali consiglieri comunali in piena autonomia dal partito.

E’ solo grazie agli attuali consiglieri che il partito democratico ortese ha ancora la dignità di definirsi tale, perché, subito dopo le ultime elezioni amministrative è stato completamente assente dal dibattito politico, mentre alcuni dirigenti rivestivano i panni vecchi delle collaborazioni consociative che per tanti anni hanno condiviso e provocato l’attuale disastro economico sociale e urbanistico Ortese.

Non avete nessun titolo per ergervi a sostenitori di battaglie per la legalità, per l’ambiente e per la difesa dei cittadini speculando sull’impegno di tanti: partiti, movimenti e singoli cittadini che da anni si battono contro i danni che avete voi si provocati.

Non avete titoli per dare giudizi su alcuno, ne tantomeno su chi abbia in questi lunghi diciotto anni dovuto combattere solo contro il disegno premeditato di distruzione del territorio Ortese del recente passato e dell’attuale Sindaco, ma anche e soprattutto contro di voi che avete utilizzato e beneficiato degli stessi strumenti che oggi non potete combattere.

Per questo, il comunicato stampa del 22/06/2013 con cui viene definita per il passato mancanza di opposizione verso il capo, assume concretamente il carattere di quanto più politicamente ridicolo, vergognoso e squallido possa esistere in una dialettica interna ad un partito, rendendovi più ridicoli ed inutili per gli sforzi che fate per non sembrarlo.

Se il sindaco era il capo, voi eravate le guardie armate che avete in tutti i modi ostacolato l’opposizione, in particolare quella di rifondazione comunista dagli anni 96/2010. Voi non eravate i figli del padre degenerato, eravate invece “figli degenerati” che hanno indotto la famiglia al fallimento. Mi rendo conto che in questo paese anche se tutte le verità sono ormai conosciute c’è ancora chi crede che lo spazio per le menzogne è ancora tanto per passare da carnefice a vittima.

Chi non conosce la verità è giustificato, ma chi conoscendola la tramuta in bugia è un ipocrita. Quindi credo che vi convenga tacere e passare per idiota, che parlarne e dissipare ogni dubbio.

Arcangelo Roseto – ex capogruppo Prc

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico