Orta di Atella

Gli alunni della “Stanzione” salutano in musica la fine dell’anno

 ORTA DI ATELLA. Gli alunni della scuola media “Stanzione” di Orta di Atella hanno regalato nuovi momenti di gioia ed emozione al folto pubblico che la sera di martedì 24 giugno gremiva la piazza di Casapozzano illuminata a festa per la celebrazione di San Michele Arcangelo.

Accompagnati, come sempre, dalla dirigente Arcangela Del Prete, e dai loro docenti Rosario Bergamo e Giuseppe Roncioni i giovani talenti, presentati dalla dottoressa Loredana Bandiera, docente nel progetto Pon “Fabulando”, hanno saputo rallegrare ed emozionare i numerosi presenti con un gran varietà di teatro, danza, e canto. Dopo una serie di bellissimi monologhi scritti dal professor Roncioni, con i quali gli alunni hanno elencato i grandi temi della democrazia, del vivere civile, delle pari opportunità e differenza di genere affrontate nel corso dell’anno in ore curriculari e laboratoriali, a dare l’avvio allo spettacolo è toccato alla corale della scuola che ha intonato l'”inno alla Stanzione”.

Ha fatto seguito un’autentica esplosione di musica, passione, energia e talento che ha investito i presenti, coinvolgendoli con una forza di cui solo i ragazzi sono capaci. Le scatenate ballerine Marika Russo e Arena Gabriella hanno catturato il pubblico con la loro bravura e la loro vitalità; i solisti: Francesca Russo, Emilia Pellino, Nunzia Capasso, Rosanna Russo, Giovanni Montuori, Celeste D’Ambrosio, Raffaele Di Laura, e tutto il gruppo dei coristi, hanno saputo incantare la piazza con le loro interpretazioni di brani senza tempo presi dal repertorio pop italiano e internazionale.

Graditissimi ospiti, Romolo Macedo, Sabrina De Vivo e Lucrezia Bergamo; il primo, un ex alunno della Stanzione, è stato straordinario nella sua riproposizione delle tecniche e dello stile di ballo di Michael Jackson; le seconde si sono esibite in due applauditissime performance di danza moderna. Tutti hanno meritato gli elogi del pubblico e della dirigente, soprattutto considerando che molti di loro hanno continuato a frequentare le prove in concomitanza con la preparazione all’esame di Stato, compiendo uno sforzo e un sacrificio che solo una grande passione e una forte motivazione può giustificare.

Lo spettacolo si è concluso con l’interpretazione corale della canzone “We are all family” delle Sister Sledge la quale, come ha sottolineato la dirigente nel suo finale intervento di saluto, rappresenta lo spirito che anima la scuola Stanzione, ossia creare una grande famiglia dove tutti: dirigente, docenti, personal Ata e genitori, cooperano per il bene dei ragazzi, per aiutarli a crescere bene, con valori e principi sani, perché a loro spetterà, domani, il difficile compito di operare per la realizzazione di un mondo migliore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico