Italia

Mangiano insalata coltivata in casa, famiglia in coma

 TORINO. Un’intera
famiglia di Torino, composta da nonni, figlia e nipote, è finita in ospedale
dopo aver mangiato dell’insalata.

Sono bastate poche foglie, coltivate sul
balcone di casa e servite a cena, a farli sentire male. Seconda una prima
ipotesi la pianta, scambiata per insalata, è tossica e allucinogena.

Potrebbe
trattarsi della “atropa belladonna”, una pianta con le foglie simili a quelle
della lattuga e i frutti quasi uguali ai mirtilli, un vegetale selvatico che
cresce spontaneamente in pianura o nelle zone boschive.

Tanto è che la nonna
l’ha servita a tavola.Tutti i componenti della famiglia sono ricoverati
in ospedale in rianimazione, coma farmacologico e in gravi condizioni.

Il più
piccolo, il nipote di 12 anni, è intubata al Regina Margherita.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico