Italia

M5S, espulsa la Gambaro

 ROMA. Alla fine ha prevalso la linea dura. Adele Gambaro è stata espulsa dal Movimento 5 Stelle. “Le operazioni di voto si sono concluse.

Gli aventi diritto erano 48.292, di questi hanno votato in 19.790. Il 65,8% (pari a 13.029 voti) ha votato per l’espulsione, il restante 34,2% (pari a 6.761 voti) ha votato per il no. Grazie a tutti coloro che hanno partecipato”. Così con poche righe sul blog di Beppe Grillo si dà conto del voto sulla senatrice.

Dopo il “processo” a porte chiuse tra i parlamentari grillini sull’esclusione di Adele Gambaro dal movimento, la decisione è arrivata dagli attivisti in rete.

Da martedì, infatti, con un post sul suo blog, Beppe Grillo indicava le procedure per la ratifica telematica della cacciata, sulla quale gli iscritti potranno esprimersi fino alle 17 di mercoledì. Intanto, mentre la linea dei grillini sembra essere quella di far fuori i dissidenti, il loro leader scrive sul blog un altro post dai toni duri.

“La senatrice Adele Gambaro ha rilasciato dichiarazioni lesive per il M5S senza nessun coordinamento con i gruppi parlamentari e danneggiando l’immagine del M5S con valutazioni del tutto personali e non corrispondenti al vero. Per questo i gruppi parlamentari riuniti del M5S Camera e Senato ai sensi del Codice di Comportamento, hanno deliberato a maggioranza di proporre l’espulsione dal gruppo parlamentare del Senato di Adele Gambaro. In occasione delle Parlamentarie, Adele Gambaro aveva promesso che nel caso di disaccordo con la linea del M5S, avrebbe dato le sue dimissioni dal Parlamento, cosa non avvenuta”, ricorda.

Ma la linea dei grillini non sembra essere la stessa per tutti. C’è, infatti, chi si augura che la rete voti con buonsenso e non escluda la Gambaro. Nel frattempo, sembra che i “guru” Casaleggio e Grillo stiano studiando nuovi metodi di comunicazione e anche quelli inerenti le candidature.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico