Italia

Ignazio Marino batte Alemanno: è il nuovo sindaco di Roma

 ROMA. Ignazio Marino, senatore del Pd, sarà il nuovo sindaco di Roma. Marino è riuscito a strappare la vittoria al sindaco uscente, Gianni Alemanno.

Le urne, chiuse alle 15, attribuirebbero, infatti, il 61,5% di preferenze all’ex senatore contro il 38,5 del suo avversario.Gianni Alemanno, sconfitto, lascia, dunque, lo scranno più alto del Campidoglio, dopo un intero mandato amministrativo.

Già al primo turno, il sindaco uscente era stato staccato di quasi 12 punti percentuali e di 148mila voti. Un gap difficile da recuperare. Il ballottaggio ha chiuso i giochi. Nessuno dello staff di Marino si sbilancia, c’è cauto ottimismo nel comitato elettorale che per l’occasione ha traslocato al tempio di Adriano, in piazza di Pietra. L’atmosfera è tranquilla anche in via Giano Della Bella, dove si trova il comitato di Alemanno. Intanto sulla già annunciata vittoria di Ignazio Marino arrivano i primi commenti a caldo.

“Marino è il nuovo sindaco di Roma: una buonissima notizia per la città”, dice Valter Veltroni.“Il voto – prosegue – dei romani chiude finalmente un quinquennio di incuria e di errori che Alemanno e la sua giunta hanno prodotto per incapacità, per scarso amore e per perseguire interessi personali. Ora Marino e l’amministrazione che guiderà sapranno far riprendere alla Capitale un cammino di cambiamento, di sviluppo, di attenzione all’ambiente e di modernizzazione: quel lavoro che dalla metà degli anni Novanta ha trasformato Roma. Faccio al nuovo sindaco i miei più vivi complimenti e, prima di tutto da cittadino romano, sosterrò il suo impegno nell’interesse della capitale. Ignazio farà il mestiere più bello del mondo: restituisca quel senso di comunità che la città rischia di smarrire”.

“Instant poll confermano quello che da qualche giorno ci si aspettava. Ora è inutile fare previsioni ulteriori, fra un’ora avremo proiezioni attendibili”. Commenta così l’ex assessore della giunta Alemanno, Umberto Croppi, appena arrivato al Comitato Marino al Tempio di Adriano.

“Mi pare che il risultato sia chiaro, resta l’ipoteca della forte astensione, un dato politico con cui il nuovo sindaco dovrà fare i conti. – ha continuato Croppi – Sarà lui a dover ricostruire un rapporto fiduciario con i cittadini, la vera scommessa è questa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico