Home

Benitez blocca la cessione di Cavani

 Tackle a gamba tesa di Rafa Benitez su Edinson Cavani: “Andrà via solo per clausola rescissoria”. Il tecnico del Napoli frena la cessione del Matador: “Né io né il presidente vogliamo che Cavani vada via perchè è un giocatore importantissimo”.

Si va verso lo scontro tra l’attaccante uruguaiano, che vuole la cessione, e la società partenopea. E’ previsto un incontro tra Cavani e De Laurentiis al termine della Confederations Cup. Cavani è abbastanza stizzito dalle parole di De Laurentiis prima e Benitez poi. Una volta terminata il Torneo in Brasile volerà a Napoli, come confermato dall’agente al nostro Paolo Bargiggia, per un incontro chiarificatore con il presidente degli Azzurri. Probabilmente non si arriverà alla “pace” e il Matador farà pressione per la cessione.

Il giocatore è, però, vincolato dalla clausola di rescissione di 63 milioni di euro che è esercitabile dall’1 luglio al 20 agosto. Proprio il 20 agosto è il termine ultimo per il bomber uruguaiano per cambiare maglia. Per ora sia Chelsea, Manchester City, Real Madrid e infine lo United non sembrano intenzionate a pagare tutti quei soldi.

Intanto, Benitez, in un’intervista a Radio Marca, ha fatto chiaramente il punto della situazione:”C’è una clausola che non ci consente di gestire in piena autonomia la situazione, ma noi vogliamo che Cavani resti qui, che continui a far goal e che cresca ancor di più assieme al Napoli. Qui ha raggiunto la fama e la notorietà, potrà fare ancora meglio in una città e in una piazza che lo adora. Nessuno vede la necessità di vendere Cavani, ma c’è l’impellenza di rinforzare la squadra per far sì che Cavani sia ancora più importante. Non sono al corrente di offerte per il giocatore, so solo che c’è una clausola e chi vorrà il ragazzo dovrà pagarla”.

Tutto insomma ruota intorno alla clausola che Cavani ha firmato un anno fa. Un peso per lui, un’assicurazione per il Napoli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico