Gricignano

Incidente Ecotransier, Cesaro: “Di Luise strumentalizza una disgrazia”

 GRICIGNANO. “Sconcertante!”. Così Salvatore Cesaro, presidente del Consiglio comunale di Gricignano, definisce l’intervento, su facebook, del consigliere di opposizione Gianluca Di Luise all’indomani della tragedia avvenuta alla Ecotransider, dove un diciottenne di Potenza, appartenente ad una ditta esterna, è morto in un incidente sul lavoro.

“La morte non è niente.Eppure un ragazzo di appena 20 anni è morto in quella fabbrica che tutti noi vediamo come mostro da abbattere”, scrive Di Luise nel post, rievocando la petizione popolare contro la Ecotransider, azienda che tratta rifiuti ferrosi e umidi provenienti dalla raccolta differenziata, ritenuta la fonte dei miasmi notturni che raggiungono il centro abitato.

“Ci sembra solo – continua Di Luise nel post – che ne sentiamo la ‘puzza’ e che le tragedie che accadono passano tutte in secondo piano.Molti non sanno che dopo tutti questi mesi di Amministrazione nulla è stato posto in essere per cercare di attenuare e/o quanto meno frenare l’afflusso di camion di ‘munnezza’ che ogni giorno scaricano in quella fabbrica.E’ proprio da un camion che è arrivata la morte per quel ragazzo che nessuno di noi conosce.Nemmeno sappiamo se era un camion che trasportava la nostra di ‘monnezza’, tanto che ci interessa!!!!!…. A noi interessa solo che la fabbrica ‘chiuda’, (come qualcuno di poco credito aveva annunciato!!!) ed intanto il nostro caro Comune continua a portare i rifiuti con un contratto a cottimo fiduciario e a prezzi di mercato. Questo per ricordare a tutti voi e a me stesso che quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora oggi che è mancato un ragazzo che stava lavorando anche per noi per il nostro paese”.

L’esponente dell’opposizione chiude: “Appresa quindi la triste notizia, è con dolore che ci stringiamo noi tutti di ‘Gricignano in Movimento’ e di Gricignano di Aversa (se mi è consentito parlare anche a nome Vostro) alla famiglia, in questo periodo così difficile”.

Parole ritenute strumentali dal presidente Cesaro, che commenta: “Niente contro la manifestazione di solidarietà del consigliere Di Luise ma, secondo la mia umile opinione, poteva omettere di strumentalizzare questa tragica fatalità, così delicata, al punto da indirizzarla contro l’amministrazione! Sconcertante! Voleva dire che molti non sanno che dopo mesi di amministrazione nulla è stato fatto per cercare di frenare o attenuare il flusso di camion che scaricano ‘monnezza’ alla Ecotransiter? Liberissimo di farlo, ma in una separata sede. Voleva dare, a nome di tutto il popolo, le condoglianze alla famiglia di questo ragazzo? Bene, anzi, benissimo, ma avrebbe dovuto lasciare fuori la politica”.

Cesaro riprende l’appello alla pacatezza lanciato nei giorni scorsi che, sostiene, “evidentemente, non è stato colto nella sua finalità. Non a caso, l’intervento di Di Luise è davvero fuori luogo e privo di qualsiasi aggancio con la presunta finalità di solidarietà rispetto al tragico episodio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico