Gricignano

Estorsione a imprenditore: arrestati 4 presunti affiliati al clan dei casalesi

 GRICIGNANO. Quattro persone, ritenute affiliate al clan dei casalesi, sono state arrestate dai carabinieri del reparto territoriale di Aversa per estorsione ai danni di un’azienda di prodotti parafarmaceutici di Gricignano.

In manette Antonio e Domenico Maccariello (fratelli di Raffaele Maccariello, ex affiliato alla fazione Bidognetti del clan e confluito in quella guidata dagli Schiavone), Paolo Corvino (ritenuto guardaspalle di Nicola Schiavone, figlio di Francesco “Sandokan”), e Gennaro Mastrominico.

Secondo i risultati delle indagini, condotte dal sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, Antonello Ardituro, i quattro avrebbero estorto al titolare dell’azienda una somma di 60mila euro all’anno, in tre rate da 20mila euro, per almeno cinque anni.

L’ultima tangente era stata versata lo scorso Natale. Gli inquirenti, attraverso intercettazioni telefoniche e ambientali, sono riusciti a documentare le richieste degli estorsori, che si presentavano per conto degli “amici di Casale”.

Dopo aver negato, inizialmente, di essere vittima di richieste estorsive, l’imprenditore ha ammesso di aver pagato le “tradizionali” scadenze periodiche imposte dalla camorra per il pizzo: Natale, Pasqua e Ferragosto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico