Esteri

Resti umani in palestra, campione Kung fu serial killer

 BILBAO. Uno dei più noti maestri di arti marziali della Spagna, Juan Carlos Aguilar, è stato arrestato per tentato omicidio nei confronti di una prostituta africana.

Tre volte campione mondiale di kung fu. Otto volte campione spagnolo. Aguilar, 47 anni, primo maestro occidentale riconosciuto di shaolin.

Una stella in tv camminando sulle braci, rompendo bottiglie con le dita, sfidando la gravità in posizioni spettacolari o passando la lingua su un ferro rovente senza scottarsi. L’uomo ha confessato l’uccisione di una seconda donna dopo che nella sua palestra, la Zen 4, sono stati rinvenuti resti e frammenti di ossa “presumibilmente umani” appartenenti a “uno o vari cadaveri”.

Dai primi indizi, non si tratterebbe di un solo caso di violenza di genere. Il sospetto degli inquirenti è che il monaco ‘shaolin’ di Bilbao, di 47 anni, il primo occidentale ad accedere al grado superiore di kung-fu, possa essere un serial killer.

L’uomo, arrestato domenica a Bilbao, ha confessato l’aggressione della prostituta nigeriana, ridotta in fin di vita per i colpi ricevuti, e l’uccisione di una seconda donna avvenuta la scorsa settimana.Aguilar era divorziatocon due figli adolescenti.

L’ex moglie, una dottoressa, lo descrive come “una brava persona, ma con cui era difficilissimo vivere per la sua completa dedizione alla spiritualità, alla meditazione e al cammino verso l’illuminazione”. Domenica un passante l’ha visto trascinare una donna per i capelli dentro il suo tempio buddista di Bilbao.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico