Esteri

Le telefonate di milioni di americani sotto controllo

 NEW YORK. Un nuovo scandalo colpisce gli States e l’amministrazione Barak Obama. I dati della telefonate di milioni di cittadini statunitensi registrati dalla Nsa, l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale americana.

A rivelarlo è il Guardian. IlGuardianha avuto accesso aun’ordinanza giudiziaria top secret emessa il 25 aprile nei confronti di Verizon: nel documento si legge che la compagnia telefonica deve consegnare per tre mesi (fino a luglio) la lista giornaliera dei dati delle chiamate, “sia all’interno degli Stati Uniti sia tra gli Stati Uniti e altri Paesi”, alla Nsa.

L’ordinanza, firmata dal giudice Roger Vinson, appare “inusuale” perchè non menziona un gruppo specifico di persone da controllare o una determinata “minaccia” terroristica.

Il provvedimento – che si basa sul Patriot Act approvato dall’amministrazione Bush dopo gli attentati dell’11 settembre 2001 – dimostra per la prima volta che la raccolta indiscriminata di dati sui cittadini Usa è continuata anche sotto Barack Obama. Al momento nessuno commento è arrivato dalla Casa Bianca.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico