Esteri

Cina, turni di 12 ore: operaio muore a 14 anni

 PECHINO. Aveva solo 14 anni Liu Fuzong, giovanissimo operaio della Yinchuan Electronic Company, una fabbrica di prodotti elettronici nel sud della Cina, trovato morto nel letto del dormitorio aziendale.

Era stato assunto lo scorso 27 febbraio, utilizzando il documento di un diciottenne. La sua, secondo i referti ufficiali, sarebbe stata una “morte immediata”. La Yinchuan, azienda di proprietà della 3CEMS Group (che lavora per conto di Samsung, Canon e Sony), produce schede madri per la Asus. Si trova a Dongguan, città non lontana da Guangzhou, l’ex Canton, nella provincia meridionale del Guangdong.

Un’azienda già finita al centro di denunce per lavoro minorile. Secondo testimonianze raccolte tra i dipendenti, i giovani operai, tra cui molti studenti lavoratori, indipendentemente dalla loro età, lavorano con turni di 12 ore, con due interruzioni per consumare i pasti, e hanno la possibilità di lavorare per altre 12 ore di straordinario se la produzione lo richiede.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

I familiari delle vittime innocenti di camorra si appellano a Salvini: "Calpestati i nostri diritti" - https://t.co/OD1hX1GgqI

Casaluce, la Pro Loco premia l'atleta Giovanni Improta - https://t.co/O3tRN9HOMC

Aversa, De Angelis: "In arrivo nuovi gettacarte lungo le strade" - https://t.co/nCfFNRtfHe

Bancarotta fraudolenta, arrestato l'immobiliarista aversano Giuseppe Statuto - https://t.co/Y9Z36RHdWQ

Condividi con un amico