Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

“Il Riscatto” chiede ripristino della fiera settimanale

 CASAL DI PRINCIPE. Il Movimento per il Riscatto, sollecitato dai cittadini di Casal di Principe, facendosi portavoce della loro rabbia e del loro malcontento per il mancato svolgimento della fiera settimanale, sospesa da oltre due mesi, …

…in accordo con i commercianti che sono dediti alla fiera settimanale, giovedì 13 giugno, alle ore 15, ha radunato un centinaio di persone davanti alla casa comunale per chiedere ai membri della commissione straordinaria di Casal di Principe il ripristino della fiera settimanale.

Una delegazione dei manifestanti composta dall’avvocato Francesco Martino, dal professor Pietro Petrillo, Ortensio Capasso, Raffaele Ferrillo, Carlo Aurora e Michele Sgalia, e dai commercianti Vincenzo Conte, Ernesto Giulivo e Isidoro Loffredo, è stata ricevuta dal segretario comunale, Rita Riccio, insieme alla quale, dopo un garbato dialogo, è stato concordato lo svolgimento di una riunione che si terrà venerdì, alla quale parteciperanno i componenti del Movimento per il Riscatto, in rappresentanza della cittadinanza di Casal di Principe, una delegazione dei commercianti compresi i loro rappresentanti sindacali, la Commissione Straordinaria, il segretario comunale ed il comandante dei Vigili Urbani di Casal di Principe per concordare le modalità per la ripresa della fiera settimanale.

L’avvocato Martino ha dichiarato: “E’ intollerabile che la sospensione della fiera settimanale duri da oltre due mesi perché ciò sta creando notevole disagio sia alla cittadinanza che ai commercianti. Alla fiera settimanale si recano soprattutto donne, molte delle quali anziane e senza patente di guida per cui sono impossibilitate a far uso di autoveicoli e persone con un reddito basso che necessitano di acquistare prodotti ad un prezzo non elevato ed il mancato svolgimento della fiera sta creando difficoltà economiche alle fasce deboli della popolazione ed ai commercianti che sono costretti a pagare ugualmente le tasse senza poter vendere la loro merce”.

“E’ ferma intenzione della popolazione di Casal di Principe – continua Martino – ottenere il sollecito ripristino della fiera settimanale esclusivamente nel territorio di Casal di Principe con tutte le garanzie igieniche che possono essere garantite con bagni chimici come accade in tutte le località dove non esiste un’area mercato attrezzata. A tal riguardo sia i cittadini che i commercianti sono favorevoli allo svolgimento della fiera nelle tre seguenti località: via Sondrio, via Cavour nei pressi del cimitero di Casal di Principe, oppure nei pressi dell’Itc senza escludere altre soluzioni che saranno loro proposte dalla commissione straordinaria. L’importante e che la fiera riprenda al più presto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico