Portici

Presentato il Ravello Festival 2013: tante star internazionali

 NAPOLI. Il Ravello Festival estivo riparte nel 2013 con un cartellone ancora più fitto che in passato.

Sono 70 i giorni di programmazione (dal 29 giugno al 7 settembre) e oltre quaranta gli eventi proposti, senza contare le mostre e gli incontri di parola, che arricchiscono un’offerta articolata ed internazionale.Il tema di quest’anno sarà “Il Domani”. Nella sede della Giunta della Regione Campania c’erano, con presidente della Fondazione Ravello, Renato Brunetta, il governatore della Regione Campania, Stefano Caldoro, accompagnato dall’assessore regionale alla cultura, Caterina Miraglia, il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier, ed il direttore artistico, Stefano Valanzuolo.

Sarà un Festival “ancor più di successo rispetto all’anno scorso, sia per numero che per qualità di eventi”, ha spiega Brunetta, sottolineando “l’allargamento della rete territoriale di collaborazione culturale, corredando le attività del Festival con altre di tipo formativo come le partnership con la Facoltà di Agraria di Portici e l’Università ‘Suor Orsola Benincasa’ di Napoli”.

Ravello ospiterà la mostra-installazione di Mimmo Paladino che sarà sviluppata intorno alla figura di Gesualdo da Venosa in Villa Rufolo. Il Festival proporrà, collegata all’esposizione, anche una serata speciale il 9 agosto con Pippo Baudo e Christian De Sica in veste di cantante. “Da campano di adozione e cittadino onorario di Ravello – conclude Brunetta – sono orgoglioso di poter dire che il Ravello Festival è una delle grandi eccellenze del Sud e dell’Italia intera”.

“Il Ravello Festivalè un grande patrimonio – ha sottolineato il governatore Caldoro – e da soci della Fondazione abbiamo voluto rendere più attivo il ruolo della Regione, inserendo nel piano di azione e coesione un programma specifico”.

VIDEO

Il festivalsarà inaugurato dal concerto della Fanfara dei carabinieri in villa Rufolo. L’11 luglio la prima assoluta all’Auditorium Niemeyer con il concerto di Marcello Nardis e Laura De Fusco. Il cartellone nasce anche da una stretta collaborazione con il teatro di San Carlo di Napoli, che a villa Rufolo porterà l’orchestra e il coro per il concerto Wagneriano del 13 luglio e il quartetto d’archi per Giuseppe Verdi il 17 luglio. Il tradizionale concerto all’alba di San Lorenzo quest’anno sarà eseguito dall’orchestra filarmonica salernitana “Giuseppe Verdi”, e seguirà un’esclusiva del RavelloFestival con le “Canzoni del secolo breve” interpretate da Christian De Sica. Il belvedere di villa Rufolo fara’ da scenografia a un altro grande evento che Ravello dedica a un appassionato dei luoghi.

Il “Gala’ Nureyev” porterà le etoile e i primi ballerini di teatri internazionali, come l’Opera di Vienna, la Scala di Milano, il Teatro Mariinsky di San Pietroburgo. Per gli appassionati di jazz il 20 luglio l’appuntamento con quartetto di Wayne Shorter, Brian Blade, John Patitucci e Danilo Perez e il 25 agosto il quintetto di Francesco Cafiso. Fiorella Mannoia si esibira’il 6 settembre in un’inedita versione solo acustica con i Solis String Quartet.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico