Torre Annunziata - Boscotrecase - Trecase

Operazione antidroga nel Salernitano: 23 arresti

 SALERNO. Vasta operazione antidroga a Salerno e nei comuni limitrofi con 23 ordinanze di custodia cautelare eseguite dagli agenti della squadra mobile per associazione a delinquere finalizzata allo spaccio, al traffico di sostanze stupefacenti e rapina.

Le misure cautelari sono state emesse dal gip del Tribunale di Salerno, Bruno De Filippis, su richiesta della Dda salernitana guidata da Franco Roberti. L’organizzazione, egemone nel capoluogo salernitano e nei comuni vicini, importava la droga principalmente attraverso consolidati rapporti con i fornitori della provincia di Napoli.

Nel corso delle indagini, condotte dalla squadra mobile, e partite dal febbraio del 2010, stati eseguiti numerosi sequestri per un quantitativo complessivo di oltre 70 chilogrammi di stupefacente. L’ultimo lo scorso 18 dicembre, quando 26 chili di hashish furono sequestrati mentre venivano trasportati a Salerno dopo l’acquisto avvenuto in Emilia Romagna.

L’organizzazione era radicata aSalernocittà, e le indagini ne svelano promotori e finanziatori, ma anche corrieri e custodi della droga dal 2010 al febbraio di questo anno, e si riforniva nel napoletano. Gli arresti sono eseguiti in collaborazione con la squadra mobile di Bari e il commissariato di Torre Annunziata. Nel corso delle perquisizioni sono stati sequestrati altri tre chili di sostanze stupefacenti.

Dell’associazione sono stati individuati i promotori e i finanziatori, ma anche i fornitori, i corrieri e i custodi della droga. Per 14 persone è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre ad altri nove dei 23 destinatari dei provvedimenti cautelari, sono stati concessi gli arresti domiciliari. Tre quelli che sono ancora irreperibili. Le perquisizioni hanno riguardato anche altri indagati per i quali la Procura diSalernonon ha emesso alcuna misura restrittiva. Due gli arresti in flagranza di reato per essere stati sorpresi in possesso di oltre tre chilogrammi di stupefacenti.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico