Palma Campania

Giornalismo, consegnati a Capri i riconoscimenti del Premio Biagio Agnes

 CAPRI. Giunto alla sua quinta edizione, il “Premio Biagio Agnes”, importante riconoscimento del giornalismo nazionale e internazionale presieduto da Simona Agnes, ha visto celebri nomi del mondo dell’informazione e della comunicazione darsi appuntamento a Capri per un evento volto a valorizzare e premiare la professione giornalistica.

Tra le iniziative culturali organizzate nei giorni del Premio, il convegno ‘Mezzogiorno e nuovo meridionalismo: i moniti diNapolitano’ con la partecipazione di Pellegrino Capaldo, Paolo Franchi, Roberto Napoletano e Filippo Patroni Griffi.La cerimonia di premiazione si è svolta nel corso di una serata-evento condotta da Laura Chimenti e Gerardo Greco nella Certosa di San Giacomo di Capri.

A ricevere il Premio Internazionale dal direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi, è stato John Lloyd, giornalista del Financial Times; il Premio alla Carriera è andato a Mario Cervi, editorialista de Il Giornale, che ha ricevuto la scultura dal direttore de Il Sole 24 Ore, Roberto Napoletano. La consegna dei premi ha visto l’alternarsi sul palcoscenico di alcuni fra i protagonisti dell’informazione giornalistica, radiotelevisiva e del web quali Francesco Verderami (Premio per la Carta stampata) de Il Corriere della Sera; il direttore del Tg2 Marcello Masi (Premio per la Televisione), insignito da Simona Agnes; Eduardo Montefusco (Premio per la Radio), presidente di Radio Dimensione Suono; Pasquale Cascella (Premio Comunicazione Istituzionale), già consigliere del presidente della Repubblica GiorgioNapolitano; Raffaele La Capria, vincitore del Premio Giornalista Scrittore; Angelo Maria Perrino (Premio Nuove Frontiere del Giornalismo), fondatore e direttore di Affaritaliani.it e Costanza Calabrese (Premio Giovani Under 35), giornalista del Tg5.

Un Premio Speciale è stato, inoltre, consegnato all’inviato del Tg1 Duilio Giammaria; a padre Ibrahim Faltas, economo custodiale e parroco di Gerusalemme; a Libertà di Piacenza che quest’anno ha compiuto 130 anni, connotandosi come uno dei più antichi quotidiani italiani; ad Adnkronos, per i suoi 50 anni di attività e a monsignor Dario Edoardo Viganò, direttore del Centro Televisivo Vaticano.

Una menzione speciale è stata conferita anche a Giovanna Chirri, vaticanista dell’Ansa e a Romana Liuzzo, caposervizio di Panorama. Per la prima volta quest’anno, infine, la Fondazione Biagio Agnes ha istituito una Borsa di studio assegnata a Francesco Antonio Grana, per premiare l’impegno dei giovani verso l’attività giornalistica.

Sul palco della Certosa si sono anche alternati artisti della musica e dello spettacolo: ad aprire la serata i ballerini Samanta Togni e Raimondo Todaro accompagnati dalla violinista Roberta Nitta. Ad omaggiare questa prima edizione sono stati, inoltre, Annalisa, Paolo Belli, Rosalia Misseri e Ilaria Porceddu. Al termine della premiazione, i vincitori sono stati festeggiati nelle sale dell’Hotel La Palma, con un gala dinner.

La cerimonia di consegna dei riconoscimenti andrà in onda su Rai Uno il 29 giugno, alle ore 23.20.

La giuria è stata presieduta da Gianni Letta e composta da: Giulio Anselmi, Alessandro Barbano, Maurizio Belpietro, Virman Cusenza, Giuliano De Risi, Massimo Franco, Paolo Garimberti, Giampiero Gramaglia, Roberto Iadicicco, Paolo Liguori, Pierluigi Magnaschi, Giuseppe Marra, Antonio Martusciello, Roberto Napoletano, Mario Orfeo, Mario Pirani, Antonio Preziosi e, di diritto, da Luigi Gubitosi, in qualità di direttore generale della Rai, e dai presidenti dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Enzo Iacopino, e della Regione Campania, Stefano Caldoro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico