Campania

Droga, arrestato latitante della Tanzania

 NAPOLI. I finanzieri del comando provinciale di Napoli (nucleo di polizia tributaria – Gico e Tenenza di Capodichino), nell’ambito di indagini delegate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli, …

… hanno acquisito informazioni circa la probabile presenza di un pericoloso latitante, M. Ally said, 45 anni, nato a Dar Es Salaam, in Tanzania, nella località Varcaturo del Comune di Giugliano in Campania (Napoli). L’africano risultava colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa nel luglio del 2011 a firma del gip del Tribunale di Napoli, Nicola Miraglia, in quanto indagato per il reato associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti o psicotrope, alla quale il tanzaniano più volte era riuscito a sottrarsi, trascorrendo un lungo periodo di latitanza all’estero, molto probabilmente nel Paese di origine.

Il 5 giugno scorso, Said, peraltro, era stato condannato, in primo grado, alla pena di 10 anni e quattro mesi di reclusione dal Tribunale di Napoli, insieme a numerosi altri membri dell’organizzazione criminale italo/tanzaniana, smantellata nel 2011 con l’operazione denominata “Zia Connection”, a seguito della quale erano finiti in carcere numerosi cittadini di origine italiana e straniera. Il ricercato è stato rintracciato in un’abitazione nella località del litorale domitio.

La fulminea azione delle Fiamme gialle ha colto di sorpresa il latitante, il quale, alla vista dei militari, ha comunque tentato di darsi precipitosamente alla fuga, cercando di sottrarsi nuovamente alla cattura. Questa volta, però, è stato prontamente bloccato dai finanzieri, i quali lo hanno tratto in arresto al termine di un breve ma concitato inseguimento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico