Campania

Amianto, il ministro Orlando incontra lavoratori Isochimica

 AVELLINO. “Proveremo a sostenere questa emergenza perché è una delle più significative”.

Il ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, rassicura sul suo impegno ai lavoratori dell’Isochimica di Avellino, l’azienda che per conto delle Ferrovie dello Stato negli anni ‘80 scoibentava le carrozze dei treni, finita al centro di un’inchiesta della procura di Sant’Angelo dei Lombardi. Il ministro ha incontrato, a margine di un convegno organizzato dalla Cna diAvellino, una delegazione di lavoratori dell’azienda sequestrata il 3 giugno scorso per grave inquinamento ambientale. “Mi sono impegnato – dice il ministro – a dare una mano affinché la Regione Campania inserisca nel suo piano di bonifiche”.

Un censimento dei lavoratori che per cinque anni sono stati esposti all’amianto e un tavolo interministeriale con i ministeri dell’Ambiente, della Salute e del Lavoro. Sarà questa la strada che gli ex dipendenti dell’Isochimica e gli abitanti della zona diAvellino, dove si trova l’azienda che tra il 1983 e il 1988 scoibentava carrozze ferroviarie, seguiranno per ottenere il riconoscimento del diritto alla pensione per malattia e il risanamento dell’area, sequestrata il 3 giugno scorso, dove sono ancora stoccate tonnellate di amianto senza le dovute misure di sicurezza.

Una delegazione di lavoratori e di residenti questa mattina ha incontrato, a margine di un convegno organizzato dalla Cna diAvellinosull’efficientamento emergetico, il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, che ha assicurato il suo impegno perché la Regione Campania affronti l’emergenza Isochimica.

All’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti sindacali, il sindaco diAvellino,Paolo Foti, e la componente della commissione Lavoro della Camera, Valentina Paris. “I lavoratori – spiega Paris – avrebbero bisogno di una deroga alla riforma Fornero, ma il problema è ancor più complesso perché abbiamo censito 150 ex dipendenti, mentre sappiamo che ce ne sono molti altri che non conosciamo e per i quali bisogna ricostruire tutto il curriculum attraverso il committente Ferrovie dello Stato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico