Aversa

Task force ambientale: controlli e sanzioni

 AVERSA. “Stiamo creando un nuovo modello che mette insieme diverse forze lavoro e figure attraverso il quale entra a regime la pulizia della città e il rispetto delle regole inerenti l’igiene urbana. Non solo attraverso la repressione, che adottiamo come estrema ratio, ma soprattutto attraverso il controllo e la sensibilizzazione per lo più delle grandi utenze”.

Lo annuncia il sindaco di Aversa, Giuseppe Sagliocco, che continua: “Con la fattiva collaborazione tra il nucleo ecologia dei vigili urbani, il lavoro del tenente Annamaria Perfetto e Tina D’Errico, il consigliere comunale Salvatore Della Vecchia, l’ufficio verde guidato da Diego Diana e la Senesi, stiamo lavorando alacremente per combattere lo sversamento dei rifiuti, per far aumentare la percentuale di raccolta differenziata e per rendere la nostra città pulita e salubre”.

Questa nuova task force guidata in prima persona dal primo cittadino di Aversa ha già dato i suoi frutti. Negli ultimi giorni, numerose sono state le contravvenzioni comminate soprattutto alle cosiddette grandi utenze. Le multe effettuate, per conferimento di rifiuti in modo diverso da quello prescritto dall’ecocalendario, hanno visto impegnato il nucleo ecologia dei vigili urbani prima nella sensibilizzazione al rispetto del calendario della raccolta differenziata e, solo successivamente, alla multa.

La sanzioni amministrative effettuate hanno riguardato non solo un’ammenda pecuniaria, ma anche il ripristino dei luoghi con la pulizia degli stessi. I commercianti multati, tutti esercizi di somministrazione, sono stati colti in flagranza in piena notte ed ispezionati i rifiuti per accertare le responsabilità dei trasgressori.

In due settimane circa sono stati redatti 15 verbali nei confronti di coloro che hanno intralciato la circolazione e contro la sosta selvaggia nell’area mercatale di viale Europa, nonché il sequestro di 9 autoveicoli per mancanza copertura assicurativa affidati, laddove la norma lo prevede, direttamente ai proprietari e 2 sequestrati ed affidati a Della Corte perché mancavano presupposti per l’affidamenti diretto. Inoltre è stato redatto un verbale penale per mancanza di patente di guida. Ma non solo.

È stata effettuata la disinfestazione e disinfezione in tutta la zona nord della Città ed in particolar modo in via Saporito, via del Popolo, piazza Giovanni XXIII, nell’ex rione Gescal, in via Chianca, nell’Ina Casa e nelle zone adiacenti come piazza Trieste e Trento. È iniziata, inoltre, la pulizia delle caditoie dell’intera Città, a cura della Senesi, per il contrasto al fenomeno delle blatte.

Tale opera, continuerà anche per le prossime settimane. L’intervento della task foce ha riguardato anche piazza Marconi ed il parco Argo dove sono stati rimossi cumuli di rifiuti con successiva bonifica delle aree interessate, mentre nel parco Coppola, parco Pozzi, piazza Giovanni XXIII, piazza San Nicola e nel cimitero cittadino sono state pulite e sistemate le aiuole del verde a cura dell’ufficio comunale verde pubblico.

La Senesi, invece, ha provveduto alla pulizia e taglio delle erbacce nei pressi delle aiuole. Dal primo giugno, inoltre, è cominciato, a cura della Senesi, il lavaggio delle strade cittadine, che avviene con cadenza quotidiana, a rotazione su tutte le strade cittadine.

“Nell’ambito dei controlli esercitati su tutto il territorio comunale – ha detto il sindaco Sagliocco – dopo un’ampia opera di coinvolgimento degli stessi operatori commerciali, prevalentemente quelli relativi alle cosiddette grandi utenze, è stato comunque necessario elevare delle contravvenzioni nei confronti di alcuni esercizi di somministrazione per conferimento di rifiuti in modo diverso da quello prescritto dall’ecocalendario. Gli interventi di collaborazione continueranno e se sarà necessario l’opera di repressione sarà sempre più insistente”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico