Aversa

Movida via Seggio: il Tar respinge il ricorso

 AVERSA. Movida in via Seggio, la camera di consiglio del Tribunale Amministrativo Regionale presieduta da Saverio Romano, riunitasi giovedì 6 giugno, respinge il ricorso presentato da un commerciante aversano contro l’ordinanza sindacale numero 93 del 2013 che fissa alle ore 2 l’orario massimo di chiusura degli esercizi di somministrazione alimenti e bevande e alle ore 24 lo stop della diffusione musicale.

L’organo giudiziario amministrativo conferma quanto disposto dal sindaco Giuseppe Sagliocco, adeguando l’orario di stop della diffusione musicale a quello della chiusura degli esercizi. Soddisfatto il primo cittadino che, a commento della sentenza, sottolinea la novità della questione posta all’attenzione del Tar.

“Dopo l’entrata in vigore della legge sulla liberalizzazione degli orari delle attività commerciali, non esisteva –dice Sagliocco- una giurisprudenza in materia e si è pensato che chiunque potesse fare a proprio piacere”. “La sentenza del Tar- continua il primo cittadino – chiarisce che non è questo il significato di liberalizzazione ma che liberalizzazione o libertà di attività commerciale va intesa nel rispetto delle regole, In questo senso andava l’ordinanza 93 che è stata oggetto del giudizio amministrativo”.

“Quanto alla decisione del Tar di consentire la diffusione musicale fino alla chiusura dei locali è appena il caso di ricordare –prosegue Sagliocco- che, come sottolineato anche dall’organo giudiziario, la musica dovrà essere contenuta nei limiti imposti dal piano acustico zonale vigente nella nostra città che fissa il livello dei decibel ammissibili nelle diverse zone urbane”.

“Di conseguenza -conclude Sagliocco- daremo disposizione che vengano effettuati controlli sulle emissioni sonore in modo da contemperare le esigenze di tutti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico