Aversa

Movida, polemica Castaldo-vigili: “Fatti documentati in una diffida”

 AVERSA. In merito alla nota trasmessa dalla polizia municipale, tesa a fare chiarezza su quanto accaduti intorno alla mezzanotte di venerdì, …

… quando è stato necessario l’intervento del 118 per prestare soccorso ad una giovane accasciatasi al suolo in via Seggio, all’altezza del civico 103, arriva la replica dell’avvocato Antimo Castaldo. Quest’ultimo, residente proprio al civico 103, si è visto contestare le sue dichiarazioni, con la nota del comando che ha fatto riferimento all’attenzione prestata dai vigili urbani per le problematiche della zona, particolarmente in orario notturno, sottolineando che “l’attività del comando è orientata alla repressione di ogni irregolarità, incluse quelle in orario notturno ed in condizioni operative proibitive, quali quelle che caratterizzano la zona del Seggio nel fine settimana. La chiusura delle strade interessate al fenomeno di via del Seggio, inoltre, riduce fortemente il disagio connesso alla sosta irregolare. Rispetto a tale fenomeno, si provvederà comunque ad aumentare il controllo”.

“Il dato di fatto da me segnalato – replica Castaldo – è documentato da una diffida sul tema inoltrata al sindaco il 3 giugno, quindi prima dell’episodio in oggetto, in cui segnalo esattamente quanto dichiarato alla stampa, facendo riferimento all’ultimo episodio, in ordine di tempo, che si è verificato a mio danno e che ha fatto traboccare il vaso obbligandomi a inoltrare formale diffida prima di adire alla vie legali”.

“E’accaduto alle ore 00.15 di lunedì 3 giugno 2013 (notte di domenica 2 giugno 2013), quando – scrive Castaldo – provenendo da via Valente e diretto in via Virgilio, giunto all’altezza del box di mia proprietà constatavo, nonostante la presenza dei vigili urbani, fermi vicino alla transenna posta all’incrocio tra via Virgilio e I’inizio di piazzetta Lucarelli, la sosta in divieto di auto lunga tutta I’arteria di via Virgilio, nonché la sosta sui marciapiedi antistanti i box di proprietà, il mio e di altri, inibendo I’accesso agli stessi”.“Un fatto – ricorda l’avvocato – che nella via Virgilio, angolo via Cirillo, si verifica da anni, nonostante le continue segnalazioni al comando dei vigili urbani di Aversa ed anche, in misura ridotta, alle altre forze di polizia”.

Così come da anni si verificherebbero altre situazioni che l’avvocato segnala nella diffida diretta al sindaco, quali “Marciapiedi letteralmente invasi da deiezioni di cani. Abbandono, sia sui marciapiedi che vicino ai cassonetti del vetro, in vico Cirillo angolo via Virgilio, di rifiuti di ogni genere anche speciali. In modo particolare si verifica continuamente l’abbandono di materiali edili”.

“Queste realtà, probabilmente – afferma Castaldo – non esisterebbero se vi fosse un controllo costante ad una costante applicazione delle sanzioni previste per i contravventori che, forse, toccati nella tasca potrebbero decidere di rispettare le leggi”. “Comunque, fatta chiarezza sulla corrispondenza delle mie dichiarazioni ai dati di fatto non posso che esprimere soddisfazione per l’impegno di ‘aumentare il controllo’ assunto dalla polizia municipale nella propria nota”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico