Teverola

“Fallimento anche per il 2012: solo aumenti di tasse”

 TEVEROLA. L’intervento in Assise del gruppo di opposizione “Patto per Teverola” che ha espresso voto contrario all’approvazione del consuntivo.

Così come per gli anni 2010/2011, anche per l’anno 2012, la gestione di questa amministrazione è stata completamente fallimentare sotto tutti i punti di vista. Dall’analisi del rendiconto 2012 si denota che le poche opere pubbliche programmate nel bilancio 2012 sono state completamente disattese. Tra queste vogliamo evidenziare due opere importanti programmate da circa tre anni in tutti i bilanci di questa amministrazione e mai eseguite.
Ci riferiamo al completamento ed adeguamento della rete idrica e fognante dell’area ad est di via Roma lato sud per un importo di 156.652,00 e un altro intervento di completamento, sempre sulla stessa zona, di euro 243.000,00. Queste opere previste con accensione di mutui assistiti da contributo della regione Campania ai sensi della ex legge 51/78, anche per l’anno 2012, non sono state attivate e per le stesse si rischia di perdere il contributo concesso dalla Regione mai utilizzato.

Per non parlare della mancata attivazione delle opere di completamento del cimitero comunale per la costruzione di oltre 200 loculi cimiteriali, dove l’amministrazione ha fatto versare ai cittadini di Teverola nel corso dell’anno 2011, un acconto di 500 euro per ogni loculo cimiteriale . A distanza di due anni non si intravede ancora nulla.

E l’opera di realizzazione di via Quaranta e Felleca, prevista addirittura nell’anno 2010 che fine ha fatto?

L’amministrazione ha rincorso in questi tre anni la piscina per modo dire “comunale”. Dove a seguito di un rocambolesco appalto durato la bellezza di oltre un anno e mezzo ha visto la presentazione di una sola ditta per un appalto milionario di oltre 3 milioni e settecentomila euro.

Una gara irregolare e da annullare, denunciata più volte dal gruppo Patto per Teverola, dove la magistratura ha posto attenzione proprio nell’ultimo periodo.

Che fine hanno fatto tutte le quote annuali di € 155.000,00 versate al Comune dalla società Set di Teverola a titolo di ristoro ambientale dopo aver piazzato un’altra centrale termolettrica sul nostro territorio?

Vogliamo parlare dei servizi resi alla cittadinanza?

Nulla per le attività culturali e sportive

Nulla per le attività a favore dei giovani

Nessun intervento nel campo ambientale a favore dei cittadini, anzi aspettiamo ancora risposta scritta in merito alle emissioni in atmosfera da parte di un grande impianto per la verniciatura e trattamento dell’alluminio sorto improvvisamente in zona PIP a ridosso del centro abitato e dell’istituto scolastico plesso Pecorario.

Per quanto riguarda il servizio di igiene urbana abbiamo assistito, anche per l’anno 2012, al mancato raggiungimento della quota percentuale di differenziata stabilita al 50%. Oltre a portare un ulteriore aumento della tassa del 16% circa rispetto all’esercizio 2011, ha determinato proprio in questi giorni la nomina, da parte della Prefettura, del Commissario ad acta nella persona del Segretario Comunale. Per colpa della maggioranza, questa ulteriore spesa di 1.250,00 euro mensili sarà a carico di tutti i cittadini del Comune di Teverola.

Oramai il paese è alla deriva, le strade del paese sono sporche e invase da erba alta, i marciapiedi di via Roma sconnessi e distrutti, le strade interne, come via Garibaldi puzzano da morire.

Per il cimitero comunale, poi, una vera pena. Nel 2012, e si continua nel 2013, abbiamo assistito a numerosi interventi di devastazione di cappelle e loculi che ha portato consistenti danni morali ed economici a numerose famiglie di Teverola.

Ma se proprio vogliamo essere puntuali, a ben vedere, una cosa questa maggioranza l’ha fatta: quella di aumentare le tasse ai cittadini di Teverola.

L’amministrazione Lusini, come per gli anni 2010/2011, anche per il 2012, ha continuato ad aumentare la pressione tributaria sulla popolazione. Infatti, il prelievo tributario per ogni singolo cittadino, è aumentato da € 215,96 ad € 358,49.

Nell’anno 2012 sono stati esercitati ben due aumenti a danno dei cittadini teverolesi.

nuovo aumento del 16% della tassa dei rifiuti, che sommato all’altro aumento del 9% dell’anno 2011 ha fatto balzare la tassa dei rifiuti ad oltre 3 euro al mq

aumento dell’aliquota Imu sulla prima casa passato dallo 0,4% allo 0,5%(e Teverola è l’unico Comune dell’agro e ancora di un ulteriore aumento dell’aliquota Imu su altri fabbricati e immobili passata dallo 0,76% allo 0,86%.

Nella seduta di consiglio comunale del 01/10/2012, contestammo questi aumenti delle aliquote Imu rappresentando la non necessità, vista anche la solida posizione finanziaria del Comune di Teverola. Infatti il Comune al 31/12/2012 ha presentato un fondo cassa di circa 13.500.000,00 e un avanzo di amministrazione libero di circa 7.400.000,00.

Oggi con i conti chiusi dell’anno 2012, ci associamo a quanto affermato anche dal gruppo consiliare Teverola Avanti, circa la restituzione ai cittadini di quanto versato in più(sono circa 700.000,00 euro) a causa dell’aumento immotivato delle aliquote e di procedere immediatamente alla riduzione delle aliquote per l’anno 2013.

Ecco una ulteriore dimostrazione di approssimazione e scelleratezza di questa maggioranza, che pur avendone pienamente la possibilità, non è stata in grado di agire nell’interesse del bene comune.

Pertanto, per tutto quanto sopra esposto, il gruppo consiliare Patto per Teverola esprime voto contrario.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico