Succivo

Atellana Volley, Donelli suona la carica

 SUCCIVO. “Manca poco all’avvento del giorno propizio, alla resa dei conti, in cui la vittoria sarà l’unico mezzo attraverso il quale evitare l’abisso della retrocessione. C’è bisogno di un impegno collettivo, di caparbietà e di una grande collaborazione per raggiungerla”.

Commenta così il tecnico della Asd Atellana Volley, Andrea Donelli, in vista dell’ultimo match stagionale che si terrà domenica 5 maggio 2013 contro la Asd Volley Casalnuovo a Succivo presso il Palavolley “Franco Papa” alle ore 18 e 30. E’ stata una stagione travagliata, caratterizzata da molti problemi, i quali hanno segnato, in negativo, sia la parte burocratica sia quella agonistica della società.

Una partita molto sentita, dunque, dalla compagine atellana, la quale si trova ad occupare l’ultimo posto in classifica con soli 9 punti conquistati, dietro la Asd Pallavolo scafati con 11 punti e la Pallavolo San Felice con 10, quest’ultima impegnata sabato 4 maggio nella difficile partita contro la capolista Olympia Volley Massa, oramai qualificata ai playoff 2012/2013. In caso di vittoria, la squadra di mister Donelli potrebbe ben sperare non solo nella tanto agoniata salvezza, ma anche in una rinascita morale, la quale sottolineerebbe l’impegno profuso in un anno pur sempre complicato.

Tra i vari giocatori dell’Atellana ci si attende molto soprattutto dal martello Antonio Russo (24 anni), dal palleggiatore Giovanni Fariano (22) e dal centrale Federico Cretella (21), “fedelissimi” della società, coltivati nelle giovanili della società succivese. Tanta fiducia viene, dunque, posta nella squadra che sta affrontando, nella settimana corrente, duri allenamenti per ottenere il massimo dall’incontro previsto nel weekend.

Se si vince lo si fa insieme ed è proprio per questo motivo che l’intera comunità succivese è invitata a partecipare a tale sfida per contribuire, grazie al suo innato calore, allo sperato successo che potrebbe ridare più di una speranza non solo al sodalizio atellano, ma, soprattutto, all’immagine agonistica di un territorio, il cui repellente alle tante problematiche sociali potrebbe essere, senza alcun dubbio, l’esaltazione della cultura sportiva.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico