Santa Maria C. V. - San Tammaro

Rione Iacp senza luce dopo un furto di materiale elettrico

 SANTA MARIA CV. “Il disagio evidenziato dai cittadini di via Giotto, via Raffaello e via dei Romani è gravissimo e va risolto con urgenza. Ma la responsabilità non è del Comune, che anzi è a sua volta vittima della crisi aziendale del Gruppo Gea”.

E’ quanto afferma il sindaco Biagio Di Muro, in risposta alla lettera inviata dai residenti nelle zone prive del servizio di pubblica illuminazione da diverso tempo. “Premesso che, in quell’area, il disagio nasce da un furto di materiale elettrico – spiega il sindaco – va evidenziato che la situazione debitoria del Comune nei confronti del Gruppo Gea è piuttosto complessa, dal momento che la società aveva ceduto il credito a una banca e successivamente era sorto un contenzioso tra i due, che si è trascinato per mesi. Qualche settimana fa, la situazione si è finalmente chiarita e gli uffici comunali hanno già provveduto alla determina di liquidazione della somma di 800mila euro (che sarà versata alla banca creditrice). In tempi brevi, pertanto, il pagamento verrà materialmente effettuato. Nel frattempo, tuttavia, non c’è dubbio che la Gea debba intervenire immediatamente per risolvere il problema derivante dal furto che ha provocato il disservizio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico