Santa Maria C. V. - San Tammaro

Patto di stabilità rispettato, risparmi per un milione di euro

Biagio Di Muro SANTA MARIA CV. Patto di stabilità rispettato, conti in attivo, risparmi di quasi un milione di euro rispetto al passato.

Sono queste le caratteristiche del conto consuntivo del 2012 approvato dal consiglio comunale di Santa Maria Capua Vetere.

L’esercizio finanziario si è chiuso con un avanzo di amministrazione di quasi un milione e 300mila euro, nonostante il taglio dei trasferimenti statali (circa cinque milioni di euro in meno rispetto all’anno precedente, con un ulteriore taglio per la spending review di circa 500mila euro) e a fronte di crediti vantati nei confronti del Ministero della Giustizia per oltre cinque milioni di euro per le anticipazioni delle spese giudiziarie e tre milioni di euro per la Tarsu della Corte d’Appello dal 2006 a oggi.

Nel dettaglio dei risparmi – in confronto con il consuntivo del 2010 della precedente amministrazione – si registrano dati piuttosto significativi. Le indennità di funzione di sindaco, giunta e presidente del consiglio comunale sono diminuite di 30mila euro (con un risparmio del 15% rispetto al 2010).

I gettoni di presenza per i consiglieri comunali sono calati di 40mila euro, con un risparmio del 30%. Diminuite del 65% le spese di rappresentanza (da 10mila euro a meno di 4mila euro), del 50% gli incarichi legali (da quasi 380mila euro del 2010 a 181mila euro nel 2012), dell’80% gli incarichi tecnici (da 215mila euro a 44mila euro). Cancellate del tutto le spese di consulenza, che nel 2010 ammontavano a più di 62mila euro e nel 2012 sono state pari a zero. Ridotto del 10% il costo del personale comunale, inclusi i dirigenti.

“Mentre c’è chi blatera di spese folli, di incarichi e consulenze – dichiara il sindaco Biagio Di Muro – l’amministrazione comunale in carica ha ridotto di un milione di euro le spese rispetto al consuntivo del mio predecessore: azzerate le consulenze, dimezzati gli incarichi legali, drasticamente diminuiti gli incarichi tecnici, nonostante le continue menzogne propalate sull’argomento. Questa giunta e questa maggioranza hanno garantito il rispetto del patto di stabilità, con i conti in attivo, nonostante la stretta finanziaria alla quale tutti gli enti locali sono stati sottoposti negli ultimi anni e nonostante i crediti di oltre otto milioni di euro che il Comune vanta nei confronti del Ministero della Giustizia. Questi sono i numeri, questi sono i fatti tangibili. Il chiacchiericcio e le falsità le lasciamo volentieri a chi non ha altro da fare e da dire”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico