San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Pd, Basilicata critica la sospensione di De Lucia

 SAN FELICE A C. In merito alla vicenda di Carmine De Lucia, sospeso per 6 mesi dal partito, il candidato sindaco alle elezioni amministrative di San Felice a Cancello, nonché segretario del locale circolo, Antonio Basilicata, …

… manifesta il disappunto, proprio e di tutti gli iscritti, “per l’inopportunità, al di là di qualsiasi altra considerazione, del provvedimento, che cade in un momento di grave crisi di simpatia e credibilità del Pd a livello nazionale, dopo le vicende che hanno riguardato le elezioni del Presidente della Repubblica (veti su Marini e Prodi) e la composizione del nuovo governo”.

“La seconda e più importante considerazione, invece, riguarda a livello locale la presentazione travagliata della lista del Pd per le dette elezioni del 26-27 maggio, che, come ormai noto, è avvenuta in condizioni estreme, nelle ultime 48 ore disponibili. Tale risultato è stato raggiunto, preme precisarlo, grazie alla contemporanea risposta alla chiamata del candidato sindaco da più parti del Pd locale e provinciale: uno dopo l’altro hanno partecipato fattivamente l’area Puppato, con 4 candidati consiglieri; l’area Renzi (con Pierluigi De Lucia e proprio e soprattutto con il fratello Carmine, il cui apporto alla risoluzione delle incombenze burocratiche è stato decisivo; con Nostrale, rientrato dopo la bufera); l’ex candidata alla camera alle ultime elezioni politiche, Camilla Sgambato; la base del circolo, che ha fornito coraggiosamente diversi candidati e gli amici esterni del Centro-sinistra con un’ulteriore, spontanea e pesante candidatura. Insomma una sinergia, di fronte all’emergenza, notevole, che dovrebbe essere l’esempio giusto per l’oggi ed il futuro, anche a livello nazionale”.

“A tutti va il sentito ringraziamento di Basilicata, che, inoltre, mentre lavora per la ricomposizione delle divergenze locali, vede svanire la fiducia ed il ritrovato entusiasmo, sia per la disavventura che colpisce l’amico Carmine, sia per l’ulteriore episodio di possibile denigrazione del partito locale, che vanificherebbe gli sforzi di tutti e favorirebbe gli avversari. Urge ripensare al provvedimento o cancellarlo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico