Parete

L’Italia dei Valori si rinnova

 PARETE. Si avvia verso la fase congressuale il percorso dell’Italia dei Valori, che vedrà nel prossimo mese di giugno concludersi le attività connesse, …

… sia per il congresso regionale campano che per quello straordinario nazionale con l’elezione di un nuovo leader del partito al posto di Di Pietro, presidente dimissionario, cambiando anche il simbolo. Conclusa l’infelice esperienza della Lista di Rivoluzione Civile con Ingroia, l’Italia dei valori locale esprime forte perplessità per l’esecutivo di questo nuovo governo e si ritiene, dato per come sono andate le cose alle ultime elezioni, “fortunata” per non essere entrata in Parlamento in queste condizioni.

Preoccupata per come si vogliono affrontare diverse condizioni socio-economiche, non si intravedono barlumi di chiarezza per i cittadini e vie di uscite ben definite dalla crisi. Bacchetta chi (partiti compresi), prima della scorsa campagna elettorale, respinse le nostre richieste dei vertici nazionali di adesioni ed alleanze per andare uniti alle Elezioni, mentre oggi gli stessi che dissero “no” si trovano a governare per gioco forza con gli esatti oppositori, politicamente parlando nelle condizioni che tutti sanno.

Possa questo fare esperienza per il futuro. Il direttivo cittadino, apprezza al tempo stesso, iniziative che in passato hanno fatto parte delle battaglie, dei risultati e dei successi dell’Idv, che oggi, invece, se ne stanno facendo portavoce (o promotori), anche appropriandosene, altri partiti o movimenti presenti alle Camere.

Segno questo che sono state valutate positivamente pure dagli altri. In tutto ciò comunque, dai diversi settori, poche risorse per la nostra terra. A seguire, superata la fase interna di giugno relativa al Congresso, subito dopo vi saranno i convegni derivati, sia quelli a livello provinciale che in ambito cittadino. Parete, come circolo Idv, si candida senza ombra di dubbio a rivestire un ruolo importante nella composizione provinciale del nuovo direttivo, basti considerare i risultati nel tempo conseguiti in loco.

Se solo si valuta che nel 2005 i consensi erano fermi al 2 %, per poi analizzare il peso del dato elettorale conseguito nel tempo sempre in crescendo, così come segue (ad esclusione chiaramente dell’ultima tornata che non si concorreva con il proprio simbolo): Anno 2008 – nascita della locale sezione, Anno 2009: con le elezioni europee qui a Parete si è contribuito all’affermazione di un Eurodeputato raggiungendo il 10,62% dei voti. Anno 2010: sono arrivate le elezioni Provinciali che hanno visto consolidare il risultato, attestando il consigliere comunale Raffaele Pezone su 968 voti totali (di cui 719 solo a Parete/Collegio uninominale Lusciano-Parete) per una percentuale dell’11,03%.

A concludere ricordiamo proprio la vittoria comunale di maggio 2011,dove vi è stato un ottimo risultato cittadino uscito da un’estenuante battaglia di 3 liste agguerrite, ottenendo complessivamente come DiPietro-Idv. quasi 500 voti (474 di preciso) varcando anche qui la soglia dell’11%: al termine di questa tornata politica solo l’Idv diParete, per quanto risulta,ha mantenuto alta la bandiera di Italia dei Valori in Provincia di Caserta, difatti si è raddoppiato il numero dei consiglieri passando da 1 di minoranza (nella precedente amministrazione) a 2 di maggioranza (nell’attuale) e ricevendo, altempo stesso come partito, una importante carica, quella di Vicesindaco, nonché una delicata ed impegnativa delega, quale l’assessorato alle finanze/ programmazione economica.

Infine nella parte amministrativa paretana, l’IdV si batterà insieme agli altri colleghi Amministratori e di partiti, affinché le tasse non vengano aumentate, il debito diluito nel tempo, rateizzazioni coi diversi Enti creditori, cercare forme di sviluppo alternativo, essere attenti alla creazione dell’occupazione, oculatezza nella gestione del personale dipendente comunale, cercare di andare incontro ai cittadini dove ci siano le condizioni. Non pochi i risultati conseguiti fin ora, se solo ci si ferma a riflettere che si amministra “senza soldi”.

Molto ancora c’è da fare, ma c’è anche il tempo davanti per operare in sinergia con tutti gli attivisti del posto e l’intera compagine amministrativa. Aperti al confronto e al dialogo con chiunque interessato, laddove s’intraveda un livello maturo della discussione intavolato sulla risoluzione delle questioni sociali e non basato sulla polemica sterile e inconcludente.

Anche nel nostro interno tocca fare sacrifici: in parte, queste difficoltà, vengono alleviate grazie all’indennità dell’assessorato attinente versata al circolo cittadino, con la quale altresì si sta analizzando di elargire qualche contributo per alcune famiglie abbisognevoli del posto.

Il 25 maggio si concluderà il tesseramento interno, aperto a chiunque ne abbia volontà di frequentare il partito dando il proprio contributo di idee. Notevolmente ridotta la quota di adesione rispetto agli altri anni (10 euro ordinari, 5 euro under 30 anni e over 65).

Ci sarà da lavorare proprio per tutti, interagendo con diverse culture, fasce di età, estrazione da differenti provenienze sociali ed anche in tema di pari opportunità.

La sezione Idv di Parete

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico