Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Falsi incidenti stradali nel Casertano: denunciate cinque persone

 MONDRAGONE. I militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Mondragone hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere cinque persone residenti nei Comuni di Mondragone e Cancello ed Arnone, per truffa e per fraudolenta denuncia di sinistro stradale.

All’autorità giudiziaria è stata nuovamente segnalata la discutibile e reiterata condotta penalmente rilevante di un noto avvocato di Mondragone, già denunciato nei mesi scorsi per analoghi fatti. Le Fiamme Gialle hanno acquisito presso l’Ufficio Contenzioso del Comune di Mondragone copiosa documentazione inerente ad alcuni incidenti, che vedono spesso il Municipio citato in giudizio a causa di sinistri stradali causati delle cattive condizioni del manto stradale.

In un caso, tale M.C., 25 anni, ha confessato ai militari di aver prestato falsa testimonianza in favore di M.V., di 34 anni, per avvalorare l’avvenuto sinistro di fronte al Giudice di Pace di Carinola e rendere più spedito il risarcimento del danno fisico.

Altra coppia, M.G.M., 30 anni, e I.S., 25 anni, sono stati denunciati per aver prodotto documentazione, dichiarazioni fasulle e falsa testimonianza a Giudicesu un presunto incidente contro un branco di cani randagi, in realtà mai avvenuto.

Sia il Comune che l’Asl Ce2 erano difatti stati citati per la mancata vigilanza sugli animali randagi, con una richiesta di risarcimento per danni materiali di oltre tremila euro. Gli investigatori hanno inoltre accertato che i coniugi, nel procedimento per il risarcimento danni, hanno indicato come conducente dell’autovettura tale D.C.G., personaggio gravato da tempo da gravi problemi psichici.

Da ultimo è stato segnalato alla Procura della Repubblica un noto imprenditore di Cancello ed Arnone, D.B.A., 44 anni, che nel corso dell’attività di indagine non è mai stato in grado di riferire particolari utili circa la ricostruzione dell’incidente dallo stesso denunciato.

Inoltre, da un’analisi delle foto allegate alla richiesta di risarcimento, i militari hanno notato che le stesse si riferivano ad un giorno ed orario diverso da quello dichiarato nella citazione in giudizio nei confronti del Comune di Mondragone. Le Fiamme Gialle stanno ora esaminando l’ulteriore documentazione acquisita al Comune di Mondragone per accertare altri casi di truffa.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico