Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Costituito il Distretto Turistico del Litorale Domitio

 MONDRAGONE. Nella giornata di giovedì 9 maggio, negli Uffici della Regione Campania, alla presenza dell’architetto Mario Grassia, e dei rappresentanti dei Comuni di Mondragone, Cellole, Castel Volturno e Sessa Aurunca è stato istituito il Distretto Turistico “Litorale Domitio”.

Il decreto legge 13 maggio 2011 numero 70, concernente “Semestre Europeo – Prime disposizioni urgenti per l’economia” ha posto le basi per una serie di interventi volti al rilancio economico delle Aree Costiere. Con l’art del decreto Legge 13 maggio 2011, n.70 prevede in particolare che nei territori costieri possano essere istituiti Distretti Turistico-Alberghieri con l’obiettivo di riqualificare e rilanciare l’offerta turistica a livello nazionale e internazionale, accrescere lo sviluppo delle aree e dei settori del Distretto, migliorare l’efficienza dell’organizzazione e nella produzione dei servizi, assicurare garanzie e certezze giuridiche alle Imprese che vi operano, con particolare riferimento alle opportunità di investimento, accesso al credito, semplificazione e celerità nei rapporti con le pubbliche amministrazioni.

“Si è posto un primo fondamentale tassello per il rilancio del Turismo a Mondragone. Con l’istituzione del Distretto Turistico ‘Litorale Domitio’, si avvia l’iter amministrativo che, in caso di positivo accoglimento presso il Governo centrale, culminerà in un Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri. Si tratta di un obiettivo ambizioso che condividiamo con gli altri comuni della fascia costiera e con tutti gli operatori balneari. L’istituzione del Distretto rappresenterebbe una svolta epocale per il territorio, con benefici diretti per gli operatori”, commenta l’assessore Francesco Nazzaro.

L’art. 3 comma 6 lettera B, il decreto Legge 13 maggio 2011 n.70 individua dunque i Distretti “Turistico Alberghieri” come “Zone a Burocrazia zero” ai sensi dell’art.43 del Decreto Legge 31/05/2012 n. 78 convertito con le modificazioni della Legge 30 del luglio 2010. Questo significa che gli operatori potranno beneficiare di importanti bonus fiscali ed interagire in modo agevolato con uffici burocratici.

Il Codice del Turismo riconosce agli Enti Locali ed ai soggetti privati, singoli o associati , il compito di promuovere i sistemi turistici locali attraverso forme di concentrazione con gli Enti funzionali, con le associazioni di categoria che concorrono alla formazione dell’offerta turistica, nonché con i soggetti pubblici e privati interessati.

“Sono particolarmente felice che in un momento delicato per la vita dell’amministrazione. – commenta il sindaco Giovanni Schiappa – Raggiungiamo un così importante traguardo. Per istituire il Distretto Turistico dobbiamo attendere le decisioni di Roma, ma da parte della Regione Campania e del presidente Stefano Caldoro abbiamo avuto rassicurazioni che la nostra procedura sarà trasmessa immediatamente al Ministero dell’Economia e Finanze. Continuiamo a produrre fatti concreti”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico