Italia

Roberta Ragusa, supertestimone: “Logli non era solo”

 PISA. Loris Gozi, il “supertestimone” del giallo di Roberta Ragusa, la donna scomparsa da Gello, nel Pisano, la notte tra il 13 e il 14 gennaio del 2012 continua ad aggiungere particolari.

Questa volta lo fa in un’intervista alla tv pisana 50Canale. “Quando Logli venne a bussare alla mia porta era insieme a un altro: a questa persona dico di presentarsi agli inquirenti prima che loro arrivino a lui”, racconta l’uomo.

Gozi, infatti, ha raccontato in precedenza di averlo visto Logli, ancora più tardi, a poche centinaia di metri dalla sua abitazione mentre litigava con una donna e infine ha riferito che lo stesso indagato il mattino seguente si presentò alla sua porta mostrandogli una vecchia foto della moglie per chiedergli se l’avesse vista in giro perché era scomparsa.

Il testimone ha ribadito più volte agli investigatori anche in occasione del recente incidente probatorio effettuato davanti al gip, di aver visto Antonio Loglidi notte fuori dalla sua abitazione ben oltre la mezzanotte, orario in cui l’indagato riferì agli inquirenti di essere andato a dormire.

Ora, dunque, un altro particolare: Logli, secondo Gozi, non era solo e lancia un appello affinchè si faccia avanti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico