Italia

Minaccia suicidio, salvato grazie ad un falso reality

 ROMA. Si era asserragliato sul davanzale della sua finestra, un appartamento al sesto piano al quartiere Trionfale di Roma, con coltello in mano puntato al cuore minacciandosi di buttarsi giù.

Così nella tarda serata di martedì un giovane romano ha tenuto tutti con il fiato sospeso, tanto che per farlo desistere hanno dovuto inscenare per lui una vero e proprio reality televisivo.

I genitori del ragazzo, infatti, non nuovo a gesti simili, una volta capite le intenzioni del figlio hanno chiamato il 113. La Polizia, chiamata dai genitori che avevano telefonato al 113 conoscendo lo stato di salute del figlio, è giunta sul posto con una volante.

In contemporanea, intervenivano il medico psichiatra del 118, che stava già tentando di far desistere il giovane dal compiere gesti insani, e una squadra dei Vigili del fuoco, che approntava un materasso gonfiabile in corrispondenza della finestra.

E’ stato lui stesso a chiedere la presenza della stampa e la possibilità di partecipare ad una trasmissione televisiva, aggiungendo di volerci andare con una limousine. I poliziotti hanno ritenuto opportuno soddisfare queste richieste pur di salvargli la vita.

In poco tempo sono quindi arrivate sul posto una limousine e una troupe giornalistica con tanto di telecamere e microfoni. Dopo circa tre ore, il ragazzo è tornato giù convinto di essere portato nella fantomatica trasmissione televisiva.

E’ lì che un agente, approfittando di un momento di distrazione, lo ha disarmato del coletto che portava ancora con se, immobilizzato, e affidato alle cure dei medici.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico