Italia

Letta: “Il vertice Ue di giugno si concentri su disoccupazione”

 ROMA. Ha trascorso le ultime 36 ore in giro per le capitali europee il premier Enrico Letta e al Cnel ha fatto il punto della situazione.

Nella serie di incontri europei di Letta partiti subito dopo il voto di fiducia al suo governo, il neo Presidente del Consiglio si era impegnato a sondare i partner europei sull’ipotesi di un rinvio dei tempi del pareggio di bilancio dell’Italia, previsto per il 2013.

“Il governo è impegnato in una corsa contro il tempo. Il vertice Ue di giugno si deve concentrare sulla lotta alla disoccupazione giovanile”, ha detto.“La disoccupazione giovanile è la priorità, è necessario bloccare l’emorragia in corso e questo sarà il messaggio dell’Italia anche al prossimo vertice europeo” ha aggiunto Letta.

“Di tempo ne abbiamo perso parecchio e gli altri non aspettano. Ci sono scelte complesse, dobbiamo farle con determinazione, anche perchè a livello internazionale ci sono appuntamenti cui dobbiamo arrivare in modo significativo”, ha spiegato il premier.

Dopo l’incontro avvenuto nella sede della Commissione Europea, a Bruxelles,il capo dell’esecutivo UeJosè Manuel Barroso “Sono lieto che il premier Letta abbia scelto di venire a Bruxelles come prima iniziativa”, e dicendosi “positivamente impressionato dal forte impegno europeo di Letta. La stabilità politica sta tornando a regnare in Italia”.

Enrico Letta durante l’incontro aveva presentato i punti qualificanti del programma del nuovo governo: lariforma costituzionaleper cambiare la credibilità della politica italiana el’emergenza sociale ed economica.

“Nei prossimi giorni il governo presenterà alla Commissione europea i dettagli sui programmi economici per il rispetto degli impegni del patto di stabilità”.

“Ho confermato a Barroso l’impegno a mantenere gli impegni assunti dal precedente governo con la Commissione Ue”, ha ribadito Letta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico