Italia

Legge elettorale, Cassazione boccia premio di maggioranza

 ROMA. Per la quarta volta in cinque anni (due nel 2008, una nel 2012) con una sentenza che al massimo arriverà dopo l’estate la Corte Costituzionale sarà chiamata a pronunciarsi sulla legittimità della legge elettorale in vigore, il cosiddetto Porcellum.

La Cassazione infatti ha ritenuto non manifestamente infondatele questioni di legittimità sollevate in un ricorso sulla legge elettorale 2005 e ha disposto l’immediata trasmissione degli atti alla Consulta.

Finora le Camere hanno ignorato la pressante raccomandazione di “modificare la legge elettorale”, con la quale i cittadini italiani sono stati chiamati a votare alle scorse elezioni politiche e che dovrebbe essere uno dei nodi principali da sciogliere oggi data l’eventualità più che probabile di un ritorno alle urne in tempi brevi. La Corte di Cassazione, in sostanza, boccia il cosiddetto premio di maggioranza, previsto sia alla Camera che al Senato, con argomentazioni diverse.

I giudici della suprema Corte hanno dichiarato “rilevanti e non manifestamente infondate”, si legge nell’ordinanza interlocutoria in relazione alla Costituzione italiana e alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo “le questioni di legittimità costituzionale” sollevate dall’avvocato Aldo Bozzi.

La Cassazione avanza anche dubbi di costituzionalità sul meccanismo delle cosiddette ‘liste bloccate’ e chiede alla Consulta di esprimersi su ”un voto che non consente all’elettore di esprimere alcuna preferenza”.

È quanto si legge nell’ordinanza interlocutoria depositata venerdì. IlPdlè d’accordo sulla necessità di procedere a ritocchi light del Porcellum sulla base delle “prescrizioni della Corte costituzionale”, afferma il capogruppo alla Camera,Renato Brunetta, che tuttavia si dice contrario all’ipotesi di reintrodurre le preferenze.

Anna Finocchiaro del Pd, invece, dice: “È evidente e noto che noi abbiamo una legge elettorale probabilmente incostituzionale. C’è una sentenza della Corte costituzionale che dice cose precise riguardo al Porcellum e le motivazioni dell’ordinanza di oggi della Cassazione sono chiarissime”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico