Italia

Il Papa alle suore: “Siate madri, non zitelle”

 ROMA. Papa Francesco non finisce mai di stupire. In udienza nell’aula Paolo VI del Vaticano, davanti a 800 suore giunte da ogni angolo del mondo, ha detto loro che la “castità deve essere feconda” e generare “figli spirituali”.

“La consacrata è madre, deve essere madre e non zitella, scusatemi, parlo un po’ così”, è stato il suo monito, che ha suscitato l’applauso delle delegate di 1900 ordini e delle congregazioni femminili che hanno partecipato nei giorni scorsi alla Assemblea plenaria dell’Uisg. “Siate madri – ha aggiunto – come figure della chiesa madre, non si può capire Maria e la Chiesa senza la maternità, e voi siete icona di Maria e della Chiesa”.

Bergoglio ha anche invitato a pensare “al danno che arrecano al popolo di Dio gli uomini e le donne di Chiesa che sono carrieristi e arrampicatori, che usano il popolo come trampolino per l’ambizione personale: fanno più danno alla Chiesa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico