Italia

Berlusconi: “C’è un genio che vuole eliminare me e M5S”

 ROMA. Bastone e carota usa il leader del Pdl, Silvio Berlusconi, che in un suo intervento al Tg4 “spara” sul Movimento 5 Stelle, sul Pd e risponde a Matteo Renzi.

Al Cavaliere, però, non mancano apprezzamenti per il governo Letta. “Sono venute fuori delle ipotesi divertenti mi sembra che qualcuno abbia portato avanti l’ipotesi di ineleggibilità del sottoscritto dopo 20 anni di voti di milioni di italiani”, dice Berlusconi intervenendo sulla proposta del M5S che vorrebbe la sua ineleggibilità in Parlamento.

Poi interviene anche sul Pd. “C’è qualcuno che vorrebbe l’incandidabilità del M5S che è votato – benchè sia un movimento di cui si possa dire, e io ne sono convinto, tutto il peggio possibile – da milioni di italiani: beh, questo qualcuno che ha avanzato queste proposte è un genio, perchè eliminato Berlusconi e il Pdl, eliminato Grillo e il M5S, il Pd correrebbe da solo. Mi domando dove e perchè l’hanno tenuto nascosto fino ad adesso”.

Berlusconi poi risponde alla provocazione del Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che aveva definito l’Imu “una cambiale a Berlusconi”. “Non c’è nessuna cambiale, in nessun modo – dice il Cavaliere – L’Imu è stata una tassa ingiusta e dannosa, imposta dal governo dei tecnici. Questa è la prima misura del governo, soltanto un’anticipazione per rilanciare crescita e sviluppo. Si dovrà poi andare ai primi di giugno alla completa abrogazione dell’Imu per il futuro”.

Poi, però, “elogia” il governo di Enrico Letta definendolo “epocale”. “E’ la prima volta che centrodestra e centrosinistra governano insieme: una maggioranza che in Parlamento potrebbe approvare davvero tutto, perchè ha grandi numeri. È un’occasione straordinaria per mettere fine a quella guerra fredda e civile che dura da tanto. Non facciamoci sfuggire quest’occasione: daremo il nostro sostegno più forte e leale a questo governo”, conclude Berlusconi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico