Gricignano

Il New Volley sconfitto nella gara 3: le immagini video

 GRICIGNANO. Il New Volley manca l’appuntamento con la serie A, cedendo ancora al tie-break contro il Viserba Rimini, e ancora una volta sciupando il vantaggio di 2 set a 1.

Adesso per la squadra di Gricignano l’ultima chance è piegare la Marianna Guerriero Arzano in un’ulteriore serie al meglio delle 3, ancora una volta con il vantaggio del fattore campo. Il primo parziale della maratona del PalaPuca è letteralmente spaccato in due dal turno in battuta di Drozina, che conduce le sue sul +5 (11-6).

Muro, difesa e intensità le armi del New Volley, che piazza un break che si rivela decisivo. Le niuvolline scacciano i fantasmi di gara 2 e difendono il gap fino alla fine, non abbassando mai i ritmi e lasciando alle avversarie soltanto un effimero -2 sul 18-16. Il set si chiude 25-20. Il secondo set sembra il primo a parti invertite: il turno di Zuccarini fa male al Gricignano (5-10) e questo solco, tra alti e bassi, rimane sostanzialmente inalterato.

Per il New Volley, troppo falloso e impreciso per essere vero, è tutto da rifare (22-25). Nel terzo set tutti gli elementi rimasti finora sopiti prendono vita: il gioco diventa spettacolare, il New Volley spicca il volo e tira fuori la mentalità vincente suo marchio di fabbrica.

Le percentuali delle sue bocche da fuoco salgono, il calore del pubblico ci mette il resto ed è 2-1 al termine di un set condotto in crescendo e praticamente mai in discussione (8-6, 12-8, 18-12). Il quarto set è la fotocopia di questa serie play-off: a un millimetro dal traguardo al Gricignano manca la giusta “garra”. Rimini, dopo aver sornionamente atteso il suo momento, piazza la zampata raggiungendo il New Volley a quota 23 e piazzando i due punti decisivi (25-23). Il tie-break è tutto giocato di nervi (11-11, 12-12, 14-14, 15-15) e a vincerlo è il Viserba 15-17, raggiungendo sul filo di lana un traguardo insperato.

Ma c’è un ultimo treno per la promozione: la durissima serie contro la Marianna Guerriero Arzano al meglio delle 3 e ancora una volta con il fattore campo a proprio vantaggio.

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico