Esteri

Ingrid, la donna che ha sfidato i terroristi a Londra

 LONDRA. Si chiama Ingrid Loyau-Kennett, ha 48 anni e da mercoledì è diventata “l’eroina di Londra”.

Ingrid, madre di due figli, si è trovata mercoledì nello stesso posto e nell’esatto momento in cui un soldato britannico veniva decapitato con un machete da due attentatori.

La donna, infatti, mentre era a bordo di un autobus che transitava all’incrocio in quel momento, senza pensarci due volte, è scesa per soccorrere l’uomo che era a terra.

Poi, ha messo in pericolo la sua stessa vita provando a convincere i due uomini a consegnare le armi.La donna ha raccontato al Daily Telegraph di aver chiesto a uno dei due uomini – con in mano un coltello insanguinato – cosa volesse.

“L’ho ucciso perché ha ucciso tanti musulmani in Afghanistan” ha risposto l’attentatore a proposito della vittima sdraiata a terra.

“Non era drogato, non era ubriaco, era solo emozionato, sconvolto – ha riferito la signora -. Gli ho detto ora avete contro un sacco di gente, che volete fare?” e lui ha risposto “vorrei restare e combattere”.

L’uomo le ha anche detto di voler “cominciare una guerra a Londra”. Poi si è rivolta al secondo attentatore chiedendogli di consegnarle le armi, preoccupata per i bambini che di lì a poco sarebbero usciti dalle scuola.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico